Cerca:
Home Artigianauto: il cliente al Centro

Artigianauto: il cliente al Centro

LOGO_ARIGIANAUTOIl parco macchine circolante è nettamente migliorato grazie ai controlli specifici definiti dal Ministero dei Trasporti. E la sicurezza, voglio ricordarlo, non è un costo ma un vantaggio>. A dirlo è Angelo Lattuada, presidente del Consorzio Artigianauto, imprenditore artigiano della Autofficina Lattuada e rapido nell’ammettere che <la crisi la si è sentita nei numeri. Alcune volte tante macchine non passano le revisione e debbono essere cambiate: d’altronde, dopo 10 o 12 anni un’auto ha fatto il suo tempo. Ma il Centro è per i: ciclomotori, quadricicli, veicoli immatricolati dal 1960, camper, mezzi sino a 35 quintali.

Diciassette anni vissuti sul campo: il Consorzio Artigianauto è la prova di quanto la rete fra imprese produca una qualità che dura nel tempo?

Fare le cose come vanno fatte per far marciare al meglio i circa 10.000 veicoli che revisioniamo all’anno. Non abbiamo segreti, se non quello di essere persone normali e umili: questo ci facilita nel trovare un accordo vantaggioso per tutti.

Il Consorzio è nato nel 1993 con il patrocinio di Confartigianato Imprese Varese; cinque anni dopo ottiene la concessione dalla Motorizzazione di Varese per divenire Centro di Revisione. E sempre nel 1998 aderisce all’Associazione Nazionale Autorizzati Revisioni Periodiche Autoveicoli costituita da Confartigianato. E’ il caso di dirlo: una realtà “autogestita”?

Il nostro primo Presidente è stato Roberto Ansaldo, che ha sempre creduto nel Centro e ha trascinato con entusiasmo. Siamo partiti in 72, poi siamo scesi a 33 e abbiamo dato il via ad un progetto completamente autofinanziato. Il Centro è operativo dal 1998, e da allora siamo sempre cresciuti. Inoltre, dal 2001 siamo certificati ISO 9001 e ISO 2008. E ultimamente stiamo sostituendo i macchinari per adeguarci alle ultime direttive dettate dal Ministero dei Trasporti.

Professionalità, collaborazioni con il Movimento dei Consumatori, convenzioni, aula didattica, sala convegni: il Consorzio è anche un “laboratorio” di idee e progetti?

Il nostro progetto è “migliorare”, così i nostri tre autoriparatori (ma anche le due impiegate d’ufficio) sono formati per un corretto approccio ai problemi tecnici e alla cura del cliente. Per questo abbiamo organizzato un corso riguardante il Sistri e ne organizzeremo uno per la Valutazione dello Stress. L’attenzione al cliente è fondamentale, perché negli ultimi tempi l’utenza si è fatta sempre più esigente e diversificata. Far circolare le conoscenze è fondamentale, soprattutto in un settore come il nostro dove tutto cambia in fretta.

Quindi il cliente può puntare su professionisti sempre più qualificati?

Il cliente è il nostro pensiero fisso. A tal punto che i nostri tecnici hanno ormai raggiunto notorietà anche al di là dei confini della provincia di Varese. Poco tempo fa il Centro Artigianauto è stato utilizzato come base per l’organizzazione di corsi per responsabili revisioni.

Cosa distingue il Centro di Caronno Pertusella da un qualunque altro Centro di revisione?

Nel mondo delle revisioni è difficile che un Centro si possa distinguere da un altro. Le revisioni, quando son ben fatte, valgono per la Lombardia come per la Sicilia. L’importante è lavorare con coscienza, bene, e uscire la sera dal Centro con la consapevolezza che si è fatto tutto ciò che si poteva fare.

Sviluppo e competitività: due parole impegnative anche per voi?

Lo sviluppo si lega indissolubilmente all’aspetto tecnologico. Oggi si parla di MCTC NET2, il nuovo sistema di revisione che richiede maggiore tecnologia e ulteriori adeguamenti a leggi sempre più accurate. Nel nostro settore non esiste il rapporto qualità/prezzo, perché tutto è deciso dal Ministero dei Trasporti. Di conseguenza non può esistere competitività perché tutti i revisori si devono attenere a quello che viene detto loro dal Ministero. Gli aumenti nel costo della revisione sono aumenti per tutta Italia. Un cliente si affida a noi grazie al passaparola, perché ci passa davanti, perché ci conosce e perché offriamo un’alta qualità. Magari perché ci trova anche simpatici.

Dobbiamo attenderci trasformazioni interessanti per quanto riguarda la revisione?

Penso proprio che la Motorizzazione richieda sempre più sicurezza, quindi il mondo della revisione cambierà ancora. Ovviamente nel segno del miglioramento, di una professionalità sempre più adeguata alle trasformazioni tecnologiche e per ottenere risultati rasenti la perfezione.


CONSORZIO ARTIGIANAUTO VARESE
Caronno Pertusella

TORNA SU