Cerca:
Home Software e artigianato: creare, innovare e crescere con Aureaservice

Software e artigianato: creare, innovare e crescere con Aureaservice

visentin_11

Visentin Riccardo

L’artigianato digitale richiede una manualità digitale. E così Visentin è stato l’unico artigiano digitale presente all’edizione 2013 di Art-Art. Una volta il modellista, oggi il pc con software di progettazione e rendering. Una volta il tornio, oggi la stampante in 3D. Una volta tempi lunghi e costi; oggi rapidità e sostenibilità. Riccardo Pietro Visentin dice che “chi viene dal mondo della manualità è avvantaggiato nell’utilizzo dei software” e delle tecnologie perché cambiano gli strumenti ma non “i processi mentali tipici dell’artigianato”.

Cosa intende?
I passaggi che portano al prodotto sono gli stessi: conoscenza del materiale, del calcolo, delle proporzioni, della resistenza, dell’utilità, dell’unicità. Creatività e fantasia non devono essere schiacciate dalla tecnologia, anzi…

Da artigiano del settore orafo a produttore di servizi: lei parla di evoluzione. Perché?
Non sono cambiato come imprenditore; mi sono evoluto per dare alle imprese qualcosa di nuovo e di cui hanno bisogno. Ho qualificato le mie priorità: oggi la mia attività è polivalente e trasversale. Un mix di produzione, formazione e consulenza.

Servizi di quale tipo?
Nella formazione per la progettazione CAD 3D e per il rendering. La mia impresa, Aureaservice / Design Studio, é Authorized Rhino Training Center, uno fra i primi in Italia per esperienza e offerta formativa. Poi, offriamo servizi di stampa 3D di prototipi in bioplastica; immagini ad alta risoluzioni, cataloghi virtuali e animazione; immagini abilitate per il movimento interattivo.

Per creare, innovare e crescere?
Sì. Perché creare è dare vita a quello che non c’è, innovare è non perdere il proprio passato cercando nuove strade per il futuro, crescere è trovare modi nuovi per diventare grandi.

La crescita è al centro anche dell’appuntamento del 10 dicembre, a Tradate nella sede di Confartigianato, per l’incontro “Artigianato digitale: progettazione 3D e rendering”?
Le nuove tecnologie sono un viaggio di non ritorno: si deve guardare avanti ma con i piedi ben saldi in quello che abbiamo fatto sino ad oggi. Ogni 5 minuti si deve studiare, aggiornarsi, migliorare. Perché se non le si usa bene, le tecnologie possono essere un vincolo. Una volta che si prende confidenza, invece, aiutano a liberare energie, idee, progetti. Ecco perché l’artigianato digitale: uniamo l’esperienza ai nuovi strumenti che possono rendere il lavoro più veloce, più preciso, ancora più personalizzato e meno costoso.

La tecnologia solo come strumento?
E’ così che deve essere, ma la si deve conoscere bene. La tecnologia permette di andare oltre e di dare ancora più valore a quello che gli artigiani sanno fare meglio: risolvere i problemi dei clienti.

Magari con KeyShot e Rhinoceros?
Sono i software che presenterò il 10 dicembre a Tradate. Ormai li utilizzo per la formazione in tutti i settori: meccanica, architettura, l’intero mondo del design, ortopedia, stampistica.

Cambiare è un’esigenza?
E’ obbligatorio cambiare, perché il mondo non aspetta nessuno. Gli imprenditori si lasciano spaventare dalla tecnologia, invece è meno difficile di quanto possa sembrare. Ho pensato 4 anni interi prima di acquistare una stampante 3D. Ora ho una Maker Bot Replicator 2, stampante americana che è considerata la Ferrari delle 3D low cost. Non me ne separerei mai. Prima passavo 10 ore al banchetto di lavoro; ora le passo al computer perché sono sempre sollecitato alla creatività.

La stessa di chi è nato in un’impresa artigiana?
La creatività si alimenta sempre. A 52 anni compiuti, conservo un grande insegnamento dell’artigianato della mia famiglia: assorbire ciò che si fa intorno a te. In questo secolo dobbiamo fare lo stesso, perché il cambiamento ci circonda.


AUREASERVICE DESIGN STUDIO DI VISENTIN RICCARDO PIETRO
Via Montello, 20
21041 – Albizzate
Tel/Fax: +39 0331991990
info@aureaservice.it
www.aureaservice.it

TORNA SU