Cerca:
Home Come t’invento la panchina del futuro: arriva il “concorso in 3D”

Come t’invento la panchina del futuro: arriva il “concorso in 3D”

A Rho hanno scelto di puntare sull’hi-tech, con tanto di prese e hot spot wi-fi per connettersi in totale relax e, al contempo, ricaricare smartphone e tablet. Casale ha invece imboccato la strada sociale, con tanto di creazioni artistiche realizzate da studenti su fondo giallo, per dire no a bullismo e cyberbullismo. Asheville (North Carolina), le ha corredate di mazzi di fiori e cesti di frutta mentre a Vancouver ha trionfato un design “vertebrale” in tinta bianco-oro.

Perché se è vero che sulla funzione non si discute, è altrettanto vero che sulla forma si può liberare il massimo della creatività. Ed è sulla creatività di designer, progettisti, architetti, artisti, creativi e sognatori che punta “Progettare una panchina”, il concorso di idee promosso dall’associazione Wareseable nell’ambito della Varese Design Week 2017, in programma nel capoluogo dal 7 al 13 aprile.

È Michael Jakob, docente di lettere comparate all’università di Grenoble e di storia e teoria del paesaggio al Tech (hepia) di Ginevra, a sintetizzare il senso dell’iniziativa: «Quando ci sediamo su una panchina in cerca di un momento di riposo o per godere della vista di un paesaggio, quasi mai ci rendiamo conto di quanto questo oggetto, in apparenza banale e insignificante, funzioni come macchina visiva, intelligente e visionaria, in grado di farci comprendere la realtà che abitiamo. Obbedendo a una semplice quanto efficace strategia visiva, la panchina, mentre apparta dal flusso del mondo, crea situazioni e paesaggi particolari, insegna, suscita, cita. Orienta il nostro sguardo e modella il nostro stato d’animo» (“Sulla panchina – Percorsi dello sguardo nei giardini e nell’arte”, Einaudi 2014).

Obiettivo dei promotori – e di chi, come Confartigianato Imprese Varese con Faberlab, ha deciso di sostenere l’iniziativa – è portare il design tra la gente, per ridare carattere ad alcuni angoli della città.

Al concorso potranno partecipare maggiorenni (singolarmente o in gruppo) che svolgano attività connesse ai settori della progettazione o della creatività, o che abbiano compiuto studi in questi campi. Ciascuno potrà presentare un massimo di tre tavole di progetto entro e non oltre il prossimo 20 febbraio all’indirizzo segreteria@varesedesignweek-va.it.

Faberlab, oltre a sostenere l’iniziativa, la porterà nel mondo digitale, stampando in 3D dieci progetti e realizzando la panchina vincitrice del concorso. Un’occasione importante perché è anche una panchina può raccontare la voglia di innovazione di una città e di chi la abita.

Per informazioni e dettagli del concorso: http://varesedesignweek.it

TORNA SU