Cerca:
Home Inail: obbligo comunicazione infortuni con prognosi tra 1 e 3 giorni

Inail: obbligo comunicazione infortuni con prognosi tra 1 e 3 giorni

Dal 12 ottobre 2017 i datori di lavoro sono obbligati a comunicare telematicamente all’Inail anche gli infortuni che comportano l’assenza dal lavoro di un solo giorno, oltre a quello dell’evento.

Il nuovo obbligo è collegato all’istituzione del Sinp (Sistema Informativo Nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro).

La novità sta nel fatto che il datore dovrà comunicare telematicamente all’Istituto anche gli infortuni con prognosi tra 1 e 3 giorni, cioè quelli che attualmente sono esclusi dall’obbligo di denuncia ai fini assicurativi.

Le modalità per effettuare il nuovo adempimento sono le stesse della classica denuncia ai fini assicurativi.

Come precisato dall’Inail nella circolare del 13 luglio 2013, l’obbligo della nuova comunicazione telematica deve essere adempiuto, infatti, dal datore di lavoro entro le 48 ore dalla ricezione (da parte del dipendente) del certificato medico o meglio del numero identificativo del protocollo d’invio del certificato medico trasmesso telematicamente dal medico o dalla struttura sanitaria. Ricordiamo, infatti, come illustrato dall’Istituto assicurativo nella circolare n. 10/2016, che dal 22 marzo scorso anche il certificato medico di infortunio si è dematerializzato e quindi deve essere trasmesso on line all’Inail dai medici/strutture di pronto soccorso competenti.

In caso d’inadempienza è prevista una sanzione da 548 a 1.972,80 euro.

Per ulteriori informazioni contattare i consulenti paghe e fiscale nelle sedi. 

TORNA SU