Cerca:
Home Faberlab per il Pet Design: un concorso nel nome di Fido

Faberlab per il Pet Design: un concorso nel nome di Fido

logo_pet_designIl design è ovunque. E’ quello che ci fa sentire e vivere meglio. Nello stesso tempo, e con la stessa importanza, lascia un segno in quello che facciamo tutti i giorni. Per lavoro o per hobby. E se è vero che quando si parla di design si pensa a come abbinare l’innovazione al bello e al funzionale (in casa, in giardino, in auto, in azienda e in ufficio), è anche vero che a volte ci si dimentica di quanto un oggetto elegante possa fare stare bene anche i nostri amici più fedeli: cani e gatti.

CONCORSO DI IDEE “PET DESIGN”
E’ così che nasce, in occasione della Varese Design Week 2018 promossa dall’associazione culturale Wareseable, il concorso di idee “Pet Design”. Che da un lato ha la Croci Spa (Quality e Services for Pets) come main sponsor e dall’altro, con il suo bagaglio di esperienze tecniche e professionalità nell’ambito delle nuove tecnologie, il Faberlab di Tradate. Nessun limite a materiali e colori, purché si ipotizzi un oggetto di uso quotidiano, realmente vivibile dall’animale, e realizzato nel rispetto dell’ambiente e dell’animale a 4 zampe. Importante è che l’oggetto sia un prodotto che possa essere prototipato e quindi riprodotto in serie.

IL BANDO
La richiesta del concorso è di ideare nuove tipologie di oggetti per la vita indoor e outdoor di cani e gatti. I candidati dovranno proporre oggetti di design che siano il risultato di approfondimenti e ragionamenti riferiti anche a nuovi stili di vita dell’uomo che coinvolgono quindi anche gli animali domestici. Perché, citando il libro “Pets. Come gli animali domestici hanno invaso le nostre case e i nostri cuori” di Guido Guerzoni, «…trascorriamo sempre più tempo insieme: con i pets dormiamo, facciamo passeggiate mattutine, pomeridiane e serali, ci rechiamo al lavoro, condividiamo divani, pranzi e cene, andiamo al bar, al ristorante, dagli amici, in viaggio, in vacanza…”.

TEMPI E MODI
L’iscrizione dovrà pervenire entro e non oltre l’11 marzo 2018 all’indirizzo email: segreteria@varesedesignweek-va.it, ed essere accompagnata da:

  • modulo di iscrizione (con allegata copia del documento d’identità)
  • modulo del gruppo (se si partecipa in gruppo – con relative copie dei documenti di identità di tutti i partecipanti)
  • copia della ricevuta del versamento di iscrizione (art. 7 del bando)

I PROGETTI
L’opera del partecipante dovrà pervenire entro e non oltre il 25 marzo 2018 ed essere accompagnata da tutti i documenti richiesti nell’art. 5 del bando di partecipazione. Chi vorrà partecipare al concorso, dovrà inviare il proprio progetto alla mail segreteria@varesedesignweek-va.it specificando nell’oggetto il nome del progetto e il numero che la segreteria invierà all’iscrizione, che figurerà anche nel cartiglio della tavola.

PERCHE’ IL PET DESIGN?
Tutto inizia dal libro di Guido Guerzoni: «Da quando gli animali domestici sono diventati membri ufficiali delle nostre famiglie, abbiamo dovuto decidere se essere padroni, proprietari, amici o genitori. Nel tempo in cui prendevamo la nostra decisione, i pets l’hanno presa per noi. Quando un uomo o una donna sceglie di adottare un pet, la sua vita cambia per sempre». Ma a cambiare è anche quella di cani e gatti, «venerati da milioni di fan, corteggiati dalle multinazionali del ramo e inseguiti dai media del settore, i protagonisti del pet design hanno davanti a sé un sicuro avvenire …. un bel pezzo di design non si nega a nessuno, tanto meno ai propri cari».
Ci siamo: la cuccia che diventa arredamento, il benessere che dal padrone si trasferisce all’animale, il comfort su misura per farlo sentire uno di famiglia. Materassi, letti, lettiere, tunnel, passeggini, abitini, divani, tappeti, ciotole, pettini e spazzole, poltrone: tutto diventa oggetto ricercato, raffinato, trendy e coordinato con l’ambiente in cui vivono i nostri, fedeli amici.

TORNA SU