Cerca:
Home Smog, le limitazioni al traffico: stop agli Euro 3 diesel

Smog, le limitazioni al traffico: stop agli Euro 3 diesel

antismog-milano920Dal 1 ottobre è scattato lo stop ai veicoli Euro 3 diesel deciso dalla Regione Lombardia: sono entrate in vigore, come ogni anno nel semestre invernale (fino al 31 marzo 2019), le misure finalizzate alla riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera e al miglioramento della qualità dell’aria. Tra queste le più rilevanti sono quelle riferite alle limitazioni della circolazione, aggiornate ad agosto con l’approvazione del nuovo Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’aria.

Il divieto di circolazione per le auto e i veicoli commerciali di categoria N1, N2 e N3 ad alimentazione dieseldi categoria inferiore o uguale ad Euro 3, in vigore dalle 8.30 alle 18.30 dei giorni feriali (sabato, domenica e festivi esclusi), è stato recepito in provincia di Varese dai comuni della “fascia 1” e dalle città con popolazione superiore ai 30mila abitanti. In particolare, Busto Arsizio, Gallarate, Saronno, Castellanza, Cassano Magnago, Caronno Pertusella, Samarate, Gerenzano, Uboldo e – per la fascia 2 – Varese. In tutte queste aree sono inoltre in vigore le limitazioni permanenti (ovvero estese a tutto l’anno) alla circolazione di autoveicoli Euro 0 benzina ed Euro 1 e 2 diesel. Leggi 

Per incentivare l’utilizzo di veicoli a basso impatto ambientale, ai fini del miglioramento delle emissioni in atmosfera, Regione Lombardia, con il Bando “Rinnova Veicoli“,  ha stanziato contributi a fondo perso per la rottamazione dei veicoli commerciali  (a benzina fino a euro 1/I incluso e diesel fino ad Euro 4/IV incluso) e l’acquisto di nuovi veicoli green. Le domande possono essere presentate dal 16 ottobre. Leggi

Davide Galli, presidente di Confartigianato Impese Varese, ha richiesto un anno di moratoria (con relativo congelamento delle sanzioni) per dare alle imprese il tempo di accedere ai contributi della Regione per l’acquisto di veicoli a uso commerciale a basso impatto ambientale. Leggi  


I PROVVEDIMENTI DI LIMITAZIONE DEL TRAFFICO
IN VIGORE A DAL 1 OTTOBRE 2018

AUTOVEICOLI EURO 0 BENZINA E DIESEL EURO 1 E EURO 2
Sono estese a tutto l’anno le limitazioni permanenti per gli autoveicoli Euro 0 benzina e diesel e Euro 1 e 2 diesel. Pertanto le limitazioni per queste tipologie di veicoli sono in vigore:
– dal lunedì al venerdì, escluse quelle festive infrasettimanali
– dalle ore 7,30 alle ore 19,30
permanentemente tutto l’anno, a partire dal 1 ottobre 2018, nei Comuni di Fascia 1 e nei Comuni di Fascia 2 della Lombardia.

AUTOVEICOLI EURO 3 DIESEL
Sono modificate le limitazioni permanenti per gli autoveicoli Euro 3 diesel. In particolare le limitazioni per queste tipologie di veicoli sono in vigore:
– dal lunedì al venerdì, escluse quelle festive infrasettimanali
– dalle ore 7,30 alle ore 19,30
dal 1 ottobre al 31 marzo di ogni anno, a partire dal 01 ottobre 2018, nei Comuni di Fascia 1 e nei Comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti appartenenti alla Fascia 2 (5 Comuni: Varese, Lecco, Vigevano, Abbiategrasso e S. Giuliano Milanese).

La scheda riepilogativa delle Limitazioni permanenti alla circolazione
La scheda riepilogativa delle Limitazioni temporanee di 1° livello
La scheda riepilogativa delle Limitazioni temporanee di 2° livello

I controlli sul rispetto delle limitazioni alla circolazione dei veicoli sono effettuati dai soggetti che svolgono servizi di polizia stradale.
La sanzione prevista per l’inosservanza delle misure di limitazione alla circolazione varia da € 75 a € 450 ai sensi dell’art. 27 della Legge regionale n. 24/06.

Il fermo della circolazione dei veicoli si applica, ai sensi dell’articolo 13, comma 3, della legge regionale n.24/06, all’intera rete stradale ricadente nelle aree urbane dei Comuni interessati, con l’esclusione:
b1) delle autostrade,
b2) delle strade di interesse regionale R1, come individuate dalla classificazione funzionale definita ai sensi della l.r. 9/2001, art. 3, con DGR 7/19709 del 3 dicembre 2004 e successivi aggiornamenti, comprese le varianti stradali alle stesse entrate in esercizio nel frattempo,
b3) dei tratti di collegamento tra strade cui ai precedenti punti b1) e b2), gli svincoli autostradali ed i parcheggi posti in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici ricadenti all’interno della zona oggetto del presente ambito di applicazione.
L’individuazione delle tratte di collegamento di cui al punto b3 sarà effettuata dai Comuni interessati, pubblicata sul proprio sito istituzionale e trasmessa a Regione Lombardia.

Le limitazioni riguardano anche l’utilizzo di generatori di calore a biomassa legnosa con prestazioni emissive inferiori alle 2 stelle.

La scheda riepilogativa delle Limitazioni permanenti per generatori di calore a biomassa legnosa

TORNA SU