Cerca:
Home Missione Astrakhan, bilancio positivo: si apre una nuova frontiera per l’export e Faberlab

Missione Astrakhan, bilancio positivo: si apre una nuova frontiera per l’export e Faberlab

8828d364-2d19-424f-845c-749a2c0e03b7Due giornate importanti, per il tipo di rapporti maturati e gli scambi, già solidi, ulteriormente rafforzati. La missione di Confartigianato Varese e Faberlab nella città di Astrakhan, capitale dell’omonima e ricca regione russa, si è chiusa nella venerdì 9 novembre con un bilancio più che positivo. Nel corso della prima giornata il presidente di Confartigianato Imprese Varese, Davide Galli – accompagnato dal responsabile di Faberlab Davide Galli e da Matteo Campari (servizio internazionalizzazione di Confartigianato Varese) – ha incontrato i vertici dell’Astrakhan State University of architecture and civile engineering nell’ambito del contest “Smart future”, promosso dall’ateneo per offrire ai propri studenti l’opportunità di misurarsi con le future carriere realizzando oggetti di uso comune suggeriti, tra gli altri, proprio dal Digital Innovation Hub Faberlab. La delegazione varesina s’è poi confrontata direttamente con gli studenti e il corpo accademico, rappresentando l’esperienza dell’hub digitale con sede a Tradate.

1aeb123a-b699-4ffc-8f8b-2529fc4d9891

La seconda giornata è stata dedicata all’incontro con Andrei Victorovich Sashin, ministro dello Sviluppo Economico della Regione  di Astrakhan. Due ore in Parlamento per presentare i plus e le opportunità di business in provincia di Varese, la realtà economica locale e le specializzazioni tipiche delle Pmi. E ricevere, di contro, spunti e suggerimenti per una futura collaborazione con la regione russa con radicata vocazione nei settori dell’oil&gas, della chimica, dell’agricoltura, delle lavorazioni alimentari, dei macchinari, della produzione di materiali da costruzione, dei trasporti e della logistica. «Siamo soddisfatti di questa opportunità, che rientra nel solco di un legame iniziato nel 2016 in occasione del Salone del Restauro di Lipsia, e che segue lo stage di un mese effettuato nel 2017 da tre studenti della facoltà di architettura di Astrakhan presso il nostro Faberlab» commenta il presidente di Confartigianato Varese.

«Abbiamo scelto di proseguire lungo questa strada perché l’Italia e le piccole e medie imprese hanno bisogno di aprirsi a realtà anche in apparenza lontane eppure importanti e strategiche – continua il numero uno dell’associazione di viale Milano – Con il mercato interno ancora in sofferenza, non possiamo permetterci di ululare alla luna, ma dobbiamo essere noi stessi parte attiva della ripresa e dello sviluppo, e l’internazionalizzazione rientra nel panel di iniziative che ci vedono direttamente impegnati su questo fronte». 

Tappa finale di nuovo in Università per la championship, la selezione degli studenti vincitori del panel e la premiazione. A chiudere intervista del presidente Galli da parte della televisione di Astrakhan, per tornare a parlare di provincia di Varese e di nuove possibili relazioni economiche.

TORNA SU