Cerca:
Home Setecs, il sarto della plastica. Perché anche i macchinari vogliono il “su misura”

Setecs, il sarto della plastica. Perché anche i macchinari vogliono il “su misura”


«Secondo me bisogna buttarsi nell’avventura di aprire un’impresa a 24-25 anni. Perché sì, ti manca magari un po’ di esperienza, ma hai quella dose di adrenalina e incoscienza che ti permette di sorpassare degli ostacoli che altrimenti sarebbero insormontabili». Simone Pasqualotto, titolare di Setecs Engineering, era poco più di un ventenne quando, nel 2003, ha deciso di diventare un imprenditore. Una scelta presa anche un po’ d’istinto, dettata dal coraggio, senza esitazione. Un salto nel vuoto, che alla fine lo ha premiato. L’azienda di Mesero (MI), specializzata in applicazioni e lavorati in materiale plastico e composito, aumenta il proprio fatturato di anno in anno. Merito di una visione smart e digitale dell’impresa e della decisione di non smettere mai di puntare sui giovani.

DA COMMERCIALE A IMPRENDITORE
Pasqualotto precisa subito che, sebbene in quel lontano 2003 non avesse molta esperienza imprenditoriale, il campo della plastica era già da anni il suo pane quotidiano. «Io ho sempre lavorato nel mondo delle materie plastiche. Sono cresciuto in un’azienda dove si producevano tondi, lastre, tubi. Poi ho iniziato a fare l’agente di commercio sul venduto. Dopo qualche anno mi si è presentata l’opportunità, assieme a un altro imprenditore, di aprire una mia azienda». Nasce ufficialmente Setecs Engineering. «Noi siamo la sartoria delle materie plastiche. Come una persona va dal sarto per farsi fare un abito, così un cliente che ha bisogno di un componente per un macchinario viene da noi e glielo facciamo su misura».

IN PIENA CRISI CI HA SALVATO ADWORDS
Il passaggio da commerciale a imprenditore non è stato semplicissimo, perché «non si diventa titolare di un’azienda con un click». Senza contare l’arrivo imminente della crisi. A 5 anni dalla nascita Setecs si ritrova catapultata in uno dei periodi più neri di sempre dell’economia mondiale. «Nel 2008 mi ricordo che stavo tornando da un viaggio in Cina, perché già in quegli anni avevamo rapporti con alcuni imprenditori, e avevo visto che c’era stato un rallentamento del mercato. Noi avevamo intrapreso da poco un investimento sul sito internet e sull’indicizzazione di alcune parole, quello che adesso è Google Adwords. Proprio grazie a Internet siamo riusciti nel 2009 a fare un più 2% sul fatturato». Pasqualotto viene dal mondo commerciale e vendere è il suo lavoro. La scelta di scommettere sull’efficacia di Internet, anche a costo di mettere sul piatto della bilancia un ulteriore investimento, è risultata vincente. Tutte le entrate che la Setecs ha perso in quegli anni a causa della crisi, le ha ammortizzate rendendosi ben visibile sul web e allacciando nuovi contatti, anche all’estero.

L’APPRENDISTA E INDUSTRIA 4.0
ono passati 15 anni e l’impresa non si ferma. Nel 2017 c’è stata una prima assunzione di un giovane in apprendistato, mentre quest’anno è stato assunto un altro giovane per lavorare su un macchinario in industria 4.0.

«Lo abbiamo comprato per rispondere alle esigenze di prototipazione delle aziende di oggi. Normalmente consegniamo i pezzi in circa tre settimane, ma se c’è un cliente che fa un ordine urgente, adesso riusciamo a soddisfarlo subito, senza dover bloccare tutta la produzione. Stiamo pure pensando all’avviamento automatico della macchina attraverso un’app, per farla funzionare anche di notte, senza la presenza di un operatore». E in tutto questo processo di digitalizzazione dell’azienda, le giovani leve giocano un ruolo fondamentale. «Io credo molto nei giovani, perché hanno quella freschezza che ti permette di dare una vera svolta alla tua impresa».

SCHEDA AZIENDA
Setecs Engineering srl
Via A. Volta, 10/C – 20010 Mesero (MI)
Tel. 02 97289790
Mail info@setecs.it
www.setecs.it

TORNA SU