Cerca:
Home

studi e analisi

IL MONITORAGGIO COSTANTE DEL TERRITORIO
E DEI NOSTRI COMPARTI.
In questa area del sito sono resi disponibili gli aggiornamenti sugli studi e gli indicatori economico-sociali, elaborati dall’Ufficio Studi di Confartigianato Varese e da Confartigianato nazionale, relativi al nostro territorio, ma anche alla situazione congiunturale dei comparti e dei settori produttivi appartenenti al mondo artigiano e alla piccola e media impresa.

Elettricità, lo sconto alle energivore lo pagano le Pmi. E la ripresa dove la mettiamo?

Rincari 2018, l’analisi – e la proposta – del presidente di Confartigianato Imprese Varese Davide Galli: «Si riveda al più presto il sistema italiano degli oneri di sistema che, sommato alle imposte, è il più caro d’Europa dopo la Germania e rende del 20% più pesanti le bollette delle industrie italiane rispetto alla media europea»

Luce, gas e autostrade, scattano gli aumenti. E il conto della ripresa rischia già di non tornare

Il 2018 inizia nel segno dei rincari e il conto lo pagano Pmi e famiglie. Basterà dare un’occhiata alle bollette di luce e gas per masticare amaro: l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico ha infatti annunciato che, dal primo gennaio, una famiglia tipo dovrà mettere in conto aumenti pari al 5,3% e al 5%. E il caro-pedaggio…

Non giudicate i singoli fatti: è il nostro stare insieme ogni giorno a dare senso a ogni scelta

A pochi giorni dalla fine di un anno intenso, è tempo di bilanci, riflessioni, analisi. Sono stati dodici mesi importanti per noi, vissuti da squadra e in squadra, per le persone, le imprese e il territorio. Con il direttore generale Mauro Colombo, uniamo i puntini di questo anno e di quelli che l’hanno preceduto. Per vedere il disegno e continuare a realizzarlo

Industria 4.0: la formazione non rimanga una opportunità solo per grandi imprese

L’analisi del presidente di Confartigianato Varese, Davide Galli, in merito al credito d’imposta del 40% introdotto dalla manovra di Bilancio 2018: «La direzione è giusta, ma servono chiarimenti. Chi potrà accedere alla formazione? Quando si potranno attivare i corsi? Chi li potrà effettuare? Non sprechiamo un’opportunità fondamentale per crescere»

TORNA SU