Cerca:
Home Autoriparatori: arriva la “meccatronica”

Autoriparatori: arriva la “meccatronica”

Foto_Axel-D_CC_FlickrDal 5 gennaio 2013 l’attività di autoriparazione si distingue in tre attività: meccatronica, carrozzeria, gommista.
Lo prevede l’art. 1 della legge 224/2012. La legge unifica nella “meccatronica”, le due preesistenti attività di meccanico-motorista ed elettrauto, modificando di conseguenza l’art. 1, comma 3, della legge 122/1992.

Le imprese che, alla data di entrata in vigore della modifica, sono già iscritte nel Registro delle Imprese o nell’Albo delle Imprese artigiane e sono abilitate sia alle attività di meccanica e motoristica sia a quella di elettrauto, ai sensi della legge 122/1992, sono abilitate di diritto allo svolgimento della nuova attività di meccatronica.

Le imprese che, al 5 gennaio 2013, sono iscritte nel Registro delle imprese o nell’Albo delle imprese artigiane e sono abilitate alle attività di meccanica e motoristica o a quella di elettrauto possono proseguire le rispettive attività per i cinque anni successivi alla medesima data.
Entro tale termine è prevista la frequenza obbligatoria di un corso professionale per tutte le persone preposte alla gestione tecnica che non siano in possesso dei requisiti tecnico-professionali previsti dalla legge 122/1992.

Prevista, infine, una deroga per le persone preposte alla gestione tecnica che abbiano compiuto 55 anni al 5 gennaio 2013.

TORNA SU