Cerca:
Home Artigiano in Fiera: la festa dell’artigianato

Artigiano in Fiera: la festa dell’artigianato

Collana_1Prende il via domani, il 5 dicembre – si chiude il 13 – Artigiano in Fiera, la più grande esposizione internazionale dedicata all’artigianato che anche quest’anno, aperta dalle 10 alle 22.30 (ingresso gratuito) si terrà alla Fieramilano Rho-Pero. I numeri sono da capogiro: 3.250 stand espositivi, 310mila metri quadrati, 150mila prodotti provenienti da 110 paesi, 61 ristoranti.

Originalità, autenticità e diversità sono le parole d’ordine alle quali si atterranno scrupolosamente le imprese della provincia di Varese che, anche in questo 2015, saranno presenti nell’Isola Varese grazie al contributo della Camera di Commercio di Varese per abbattere i costi di partecipazione. Confartigianato Varese, che di imprese ne porta 15, ha fatto un viaggio tra gli imprenditori pronti a festeggiare il Natale con inventiva e qualcosa di speciale.

A partire dai gioielli, che in Artigiano in Fiera trovano sempre una collocazione privilegiata. Lo sa bene Daniela Ponti, che da due anni partecipa all’esposizione, è più che soddisfatta dei risultati e quest’anno lancia le lampade realizzate con le radici degli alberi trovate in natura. Gio Gio Design di Giorgemanuela Fabris, invece, ad Artigiano in Fiera ci va da tre anni: “La fiera costicchia, ma con Confartigianato Varese è tutta un’altra cosa. Noi scommettiamo sui gioielli che ci hanno fatto conoscere in bronzo, rame, alluminio e argento”. Non manca il pensierino per il Natale 2015: “Questa volta proponiamo l’agenda-gioiello: un’agenda in vero cuoio stampato nel quale inseriamo un segnalibro dove al valore del metallo si aggiunge quello della creatività”.

PanettoneMa ad Artigiano in Fiera c’è di tutto, perché un regalo gradito lo si può fare anche a sé stessi. La Giuliani Group, infatti, all’esposizione ci torna per il secondo anno con portoni, porte basculanti e serramenti: “Diciamo che non proponiamo prodotti proprio natalizi, però il bello di questa Fiera è che ci sta tutto”. Insomma, una vetrina apprezzata che il comparto Moda e quello Alimentare, ma ci sono anche fonderie con tanto di pentolame speciale, non si lasciano sfuggire. E’ il caso della Fonderia Moderna di Daniele Magistrali (che presenta “Il Fornetto”), della Dolciaria Saronnese di Giuseppina Zocchi (lo scorso anno presente con “I Saronnini”) e di Facciomoda Italia di Alessandra Gabban con tutto quello che serve in cucina. La novità di quest’anno? “Il portamollette”, dice la titolare, e poi “qualche prodotto particolare che non sia sempre e solo il solito grembiule”.

TORNA SU