Cerca:
Home Bando ISI INAIL 2015: incentivi per interventi per la sicurezza

Bando ISI INAIL 2015: incentivi per interventi per la sicurezza

Inail_isiIl bando ISI INAIL 2015 incentiva le imprese a realizzare progetti il cui scopo è il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Miglioramento, documentato, delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti e riscontrabile con quanto riportato nel Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

A chi si rivolge

Il bando è rivolto a tutte le imprese ubicate sul territorio nazionale, iscritte alla Camera di Commercio e che rispecchino i seguenti requisiti:
• essere in regola con gli obblighi contributivi così come rilevabile dal Documento Unico di regolarità Contributiva (D.U.R.C.);
• non essere sottoposte ad alcuna procedura concorsuale;
• non trovarsi nelle condizioni di “impresa in difficoltà” così come definita dalla C.E. ( Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea C 244/02 del 1 ottobre 2004);
• rispettare il “de minimis”;
• non aver chiesto o ricevuti altri contributi pubblici per lo stesso progetto oggetto della domanda;
• non aver già beneficiato di contributi da parte di INAIL per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza per gli anni 2012, 2013 e 2014 e a quello FIPIT 2014.

Cosa prevede

Il bando prevede un contributo a fondo perso pari al 65% dei costi ammissibili, sostenuti e documentati per la realizzazione dei seguenti interventi:
1. Progetti di investimento per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000,00 mentre il massimo erogabile è pari a € 130.000,00.

Le imprese possono presentare un solo progetto per una sola unità produttiva e una sola delle tipologie di progetto sopra indicate.

Le spese ammesse a contributo devono essere strettamente necessarie per la realizzazione del progetto così come le spese accessorie o strumentali devono essere funzionali allo stesso. Inoltre i progetti oggetto della domanda non devono ancora essere realizzati come neppure in fase di realizzazione ma dovranno essere attuarsi dopo il 5 maggio 2016.

Scadenza e modalità di presentazione delle domande

• Dal 1° marzo 2016 al 5 maggio 2016, fino alle ore 18.00: possibilità di inserire i dati dell’impresa ed effettuare simulazioni relative al progetto da presentare nella procedura informatica del sito INAIL sezione “accedi ai servizi online” in particolare:
• verificare del raggiungimento della soglia di ammissibilità pari a 120 punti;
• salvare la domanda inserita;
• effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione tramite
il tasto “invia”.
• 12 maggio le imprese che hanno salvato , entro le ore 18.00 del 5 maggio, definitivamente la domanda possono effettuare il download del proprio codice identificativo che le identifica in maniera univoca. Tale codice dovrà essere utilizzato nel giorno dedicato per l’invio telematico della domanda.
• 19 maggio comunicazione da parte di INAIL delle date e dell’orario dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande (click-day) utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda, ottenuto mediante la procedura di download.

Per informazioni e approfondimenti
Monica Baj
monica.baj@asarva.org
tel. 0332 256214

TORNA SU