Cerca:
Home La Russia prende lezioni di tecnologia dal Faberlab

La Russia prende lezioni di tecnologia dal Faberlab

astrakhanTecnologia IT e i processi di modellazione nella ricerca applicata. Non siamo alla Nasa ma all’Università Statale di Architettura e Ingegneria Civile in Astrakhan. Matteo Campari (servizio Internazionalizzazione Confartigianato Varese) e Erica Contran (Faberlab) oggi non si sono imbarcati su un aereo, ma semplicemente collegati via Skype dopo l’invito ricevuto dall’Università russa, dalla Fondazione per la ricerca di base e dal Dipartimento dell’Educazione e della Scienza della Regione di Astrakhan interessata a conoscere il modello Faberlab.

Tutto è nato al Salone Denkmal del restauro, a Lipsia, nel mese di novembre di quest’anno: Confartigianato Varese e Faberlab si presentano con uno stand tutto loro, accompagnano le imprese, organizzano i B2B con tedeschi, polacchi, coreani e russi. I docenti dell’Università di Astrakhan si innamorano di quello che vedono – i modellini di alcuni capolavori dell’architettura italiana realizzati a Tradate con le stampanti 3D a polvere di gesso – ma non si accontentano. Proprio loro, che sono architetti e ingegneri, vogliono conoscere qualcosa in più.

Allora scattano i primi contatti e le prime domande. Soprattutto, l’Università di Astrakhan è interessata a capire come si può incrementare l’efficienza nelle attività a più alto contenuto innovativo e sviluppare l’uso delle tecnologie IT nelle tecniche di modellazione. La relazione tra architettura e stampa 3D è uno dei punti di forza di Faberlab, ed è questo che il mondo accademico e gli allievi russi hanno approfondito oggi per potere, un giorno, sviluppare un loro laboratorio di modellazione in 3D.

matteo_erica_1

Punto di partenza, organizzare eventuali scambi formativi proprio con Faberlab per affrontare le diverse teorie del modeling nel settore delle costruzioni. Perché Faberlab è un hub, ed è una realtà che mette in relazione fra loro proprio gli atenei e i centri di ricerca e la possibilità di produrre modelli in scala e precisi che ormai superano i vecchi plastici. Costruzioni che, l’Università di Astrakhan, vuole studiare grazie alla conoscenza delle tecniche e dei materiali innovativi che sono di casa al Faberlab.

E ora attendiamo il mese di aprile 2017: l’invito a Confartigianato Varese e Faberlab da parte dell’Università è scattato puntuale per partecipare al Forum del Mar Caspio dedicato all’innovazione e alla stampa 3D.

TORNA SU