Cerca:
Home Cassa Integrazione in Deroga: ultima possibilità per le imprese lombarde

Cassa Integrazione in Deroga: ultima possibilità per le imprese lombarde

ammortizzatori-sociali
Con la fine del 2016 la Cassa Integrazione in Deroga (CIGD) sarebbe dovuta terminare definitivamente, lasciando spazio ai Fondi di solidarietà bilaterali.
In questi giorni, però, grazie a una disposizione che ha in parte modificato alcune norme del Jobs Act e alla disponibilità delle risorse non ancora esaurite, si è aperta un’ultima possibilità per le piccole imprese lombarde. 

Le Parti sociali hanno sottoscritto un accordo che, accogliendo le richieste del settore artigiano, prevede un ulteriore accesso al trattamento.

Possono ancora richiedere la Cassa Integrazione in Deroga:

  • le aziende fino a 5 dipendenti, che non possano accedere a CIGO o CIGS a condizione che il periodo di CIGD abbia inizio nel 2016, sarà possibile arrivare ad un periodo massimo di 6 mesi (182 giorni), comprensivo dei periodi richiesti/ autorizzati nel 2016, protraendo il trattamento anche nel 2017;
  • le aziende con dipendenti oltre le 5 unità che abbiano già utilizzato un massimo di 91 giorni di CIGD nel 2016 e siano escluse dalla possibilità di accesso ai trattamenti di CIGO/CIGS: è possibile richiedere un periodo aggiuntivo, fruibile entro il 30 dicembre 2016.

Inoltre possono accedere alla Cassa in Deroga anche

  • le aziende, anche in procedura concorsuale o in liquidazione, che non siano in grado di documentare espressamente la certezza della continuità aziendale ed occupazionale, ma per le quali sia evidenziata (e comprovabile) la continuazione di azioni concrete volte a perseguirle, anche attraverso la cessione o l’affitto a terzi dell’azienda o di rami della stessa;
  • le imprese con matricola INPS sospesa o cessata;
  • le aziende che avevano presentato in ritardo la richiesta di CIGD che non era quindi stata accolta.

Entro il 16 dicembre  le Parti sociali verificheranno la possibilità di utilizzare, anche per il 2017, l’opzione tra prestazioni dei Fondi di solidarietà e CIGD.

Le imprese interessate a questa opportunità possono compilare il modulo per essere ricontattate dai nostri consulenti lavoro.


TORNA SU