Cerca:
Home Saldo Imu e Tasi: a Gallarate pagamenti anche online

Saldo Imu e Tasi: a Gallarate pagamenti anche online

640x360#infoterritori Gallarate è il secondo Comune in Italia, dopo Milano, a introdurre il pagamento online con carte di credito (senza costi di commissione) del saldo Imu e Tasi 2017.

COME FUNZIONA
Grazie a un recente accordo, tutti i contribuenti potranno effettuare il versamento semplicemente con pochi clic senza incorrere negli errori di digitazione del codice del Comune beneficiario ed evitare l’arrivo di avvisi di accertamento.

Dopo aver calcolato l’importo delle imposte inserendo tutti i dati degli immobili, grazie al software CALCOLOIUC2017 di Advanced Systems, già attivo sul sito dell’ente, i contribuenti potranno produrre e salvare il modello F24 e procedere al pagamento cliccando su “pagaF24 online” inserimento i dati anagrafici e un indirizzo email.

Per gli iscritti al servizio LINKmate, le informazioni sugli immobili da inserire per il calcolo, potranno essere reperite nelle relative sezioni.

Dopo aver verificato il riepilogo dell’F24 ed aver inserito le informazioni necessarie per il pagamento, il contribuente cliccherà su “effettua il pagamento” e poi entrerà nella pagina dell’istituto di credito convenzionato. In questa pagina il contribuente visualizzerà le carte di pagamento utilizzabili, tutte senza commissioni. L’operazione proseguirà con l’inserimento dei dati della carta scelta dallo stesso contribuente. Infine apparirà una schermata che comunicherà il buon esito dell’operazione. Il contribuente potrà scaricare l’F24 appena pagato.

Successivamente, nella casella di posta elettronica, indicata dal contribuente in occasione dell’inserimento dei suoi dati anagrafici, arriveranno tre e-mail di notifica. La prima dalla SETEFI, all’atto del pagamento, che attesta “l’addebito su carta”. La seconda dalla banca convenzionata che attesterà la presa in carico della delega del pagamento. La terza e-mail, infine, arriverà entro 48 ore al contribuente dall’Agenzia delle Entrate con la quietanza di versamento.

TORNA SU