Cerca:
Home A “Regola d’Arte”: il seminario sull’impianto che mette d’accordo professionista e cliente

A “Regola d’Arte”: il seminario sull’impianto che mette d’accordo professionista e cliente

installatori-regola-darteL’osservanza della “regola d’arte” è un fondamento per ogni azienda che, tutelando sé stessa, tutela anche il cliente finale. Dice Davide Macchi, presidente regionale del settore impianti elettrici e membro del Consiglio nazionale impiantisti di Confartigianato, che «la “regola d’arte” è un concetto in divenire che si adegua al progresso scientifico e tecnologico dei materiali e delle apparecchiature. E’ un atto di responsabilità che porta il professionista a prendere piena consapevolezza dei rischi che può correre di fronte ad un lavoro che non segue la legge 186/68. Legge che all’articolo 1 dice chiaramente che “tutti i materiali, le apparecchiature, i macchinari, le installazioni e gli impianti elettrici ed elettronici devono essere realizzati e costruiti a regola d’arte”. Regola sulla quale si basa il rilascio, da parte del professionista, della dichiarazione di conformità dell’impianto».

IL KIT DI LAVORO
Il seminario promosso da Confartigianato Imprese Varese in collaborazione con i main sponsor Concessionaria Crespi e Fogliani forniture elettriche e i partner Assiteca e Poretti Solutions in programma martedì 22 maggio, dalle 16 al Centro Congressi Ville Ponti di Varese, «vuole ricordare agli installatori quali sono i problemi che potrebbero sorgere se il lavoro non venisse eseguito secondo la “regola d’arte”», prosegue Macchi. Che non manca di ricordare, inoltre, quanto la complessità della normativa legata al settore degli impianti abbia portato Confartigianato Imprese Varese a definire un «kit di lavoro» teso ad agevolare le imprese e a «metterle in sicurezza» di fronte ai possibili imprevisti. Consulenze mirate, convenzioni con realtà leader nel campo assicurativo e delle norme tecniche, affiancamento nello svolgimento della burocrazia quotidiana permette ai professionisti di lavorare in assoluta tranquillità.

ASSITECA: CONSULENZA ASSICURATIVA E RC INSTALLATORI
La convenzione interessa le attività di impianti elettrici, telefonici, televisivi, termici, idraulici, ascensoristi, refrigerazione e condizionamento. La convenzione offre garanzie esclusive rispetto ad altre proposte di mercato su responsabilità civile terzi (RCT) e responsabilità civile operai (RCO). Inoltre garantisce: la retroattività di cinque anni, la copertura dei danni da interruzione o sospensione attività, la copertura in caso di cessione dei lavori in subappalto (fino al 30% del fatturato), la responsabilità postuma per i danni che si dovessero verificare entro una anno dall’installazione e la possibilità di estensione decennale a copertura dei danni verificatisi anche dopo l’ultimazione dei lavori.

PORETTI SOLUTIONS: UN SOFTWARE FATTO APPOSTA PER TE
La convenzione permette l’acquisto del software gestionale Edison per chi lavora nel settore dell’installazione e manutenzione impianti. Antincendio, Elettrico Plus e Idraulico sono programmi modulari basati sulle reali esigenze dell’azienda con la gestione personalizzata dei documenti e la capacità di adeguarsi ai moduli preesistenti dei clienti. A questi si aggiunge il Web Mobile Plus (per impiantista e manutentore) che offre una serie di funzionalità utilizzando Internet e Mobile.

LE NORME CEI
La convenzione con CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano, Ente istituzionale riconosciuto dallo Stato Italiano e dall’Unione Europea, preposto alla normazione e all’unificazione in Italia del settore elettrotecnico, elettronico e delle telecomunicazioni, è rivolta alle imprese che operano nel settore elettrico: impianti elettrici, cablaggio, impianti tv, automazione, allarme. Una convenzione unica nel suo genere.

VALUTAZIONE RISCHI E PATENTINO
La “regola d’arte” è legata anche ad altri fattori che permettono all’impresa di lavorare bene ed essere più competitiva. «La stesura e l’aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi (Dvr) – prosegue Davide Macchi – è uno di questi. Un Dvr ben fatto, che mappa i rischi presenti in azienda e mette in rilievo le procedure necessarie per attuare le misure di prevenzione e protezione da realizzare e i ruoli di chi deve realizzarle, evita sanzioni pecuniarie o limitazioni all’attività». Dall’altro lato c’è la formazione dedicata appositamente al settore degli impiantisti. Dal momento in cui un cliente si rivolge a un professionista, dà per scontate le sue capacità. E’ il caso dei requisiti che si ottengono dai corsi Fer (una vera e propria abilitazione) e F-Gas (per il rilascio del patentino). Per INFORMAZIONI: VERSIONEBETA.

CAIT
Mettiamo a disposizione delle imprese del settore impianti termici il servizio Cait (Centro Assistenza Impianti Termici) per la predisposizione e l’invio telematico dei rapporti di controllo al Curit (Catasto Unico Regionale degli Impianti Termici). Le imprese che aderiscono al Cait, sono costantemente informate sulle novità normative di settore e possono prenotare le targhe d’impianto e la modulistica tecnica, le dichiarazioni di conformità, i libretti d’impianto e i rapporti di controllo da ritirare presso una delle sedi di Confartigianato Imprese Varese.

Per informazioni
Mario Resta
mario.resta@asarva.org
T. 0332/256216

Partecipazione Seminario impiantisti 22/5/18


TORNA SU