Cerca:
Home Aree dismesse, prima svolta a Varese: alienazione in arrivo del comparto ex Aermacchi

Aree dismesse, prima svolta a Varese: alienazione in arrivo del comparto ex Aermacchi

studenti-in-aermacchi-per-farla-rivivere-638581-610x431#infoterritori #varese Aree dismesse, prima svolta a Varese: il 17 luglio, infatti, la società proprietaria dell’area ex Aermacchi di via Sanvito Silvestro ha pubblicato il bando per l’alienazione degli stabili e delle aree. La grande area dismessa di circa 150 mila metri quadrati è abbandonata da oltre un ventennio e da qualche anno soggetta a procedura fallimentare che ha coinvolto un collegio di Commissari straordinari che hanno preservato i beni fino alla procedura di vendita. 

Il Pgt indica nell’area ex Aermacchi una zona di trasformazione che potrà essere trasformata con un piano complessivo approvato dalla Giunta.  Gli interventi nell’area potranno anche beneficiare degli incentivi approvati dall’amministrazione che prevedono in caso di demolizione dei fabbrica l’abbattimento dell’80% dei costi amministrativi per la perequazione, mentre la riduzione sarà del 40% per cambi di destinazione dei fabbricati.  Insomma, il recupero 
oggi sembra più realizzabile del passato quando gli elevati costi avevano bloccato qualsiasi iniziativa. 
«La rigenerazione delle aree dismesse – spiega l’assessore all’Urbanistica, Andrea Civati – è una priorità assoluta e, come fatto in altri casi, vogliamo aiutare coloro che decideranno di investire nella riqualificazione urbana. Il grande investimento del Progetto Stazioni lo dimostra.  Per questo siamo fin da ora disponibili a supportare il futuro acquirente per ripensare l’area ex Aermacchi».

I soggetti interessati potranno accedere a tutti i documenti tecnici e presentare una offerta entro il 9 settembre. 

 

TORNA SU