Cerca:
Home Bando Asset – Lago Maggiore: una visione fuori dal comune

Bando Asset – Lago Maggiore: una visione fuori dal comune

areaimpresa_orrizzontale
 

lago-maggioreIl bando Asset “Lago Maggiore” sostiene con contributi a fondo perduto gli investimenti delle piccole e medie imprese, degli aspiranti giovani imprenditori e liberi professionisti  dei settori del commercio, del turismo e dei servizi e incentiva la creazione di nuove imprese e attività nel campo delle professioni turistiche.

I comuni interessati a questa iniziativa, nata dagli accordi ASSET per lo Sviluppo Socio Economico dei Territori Montani, sono:

  • Cassano Valcuvia (capofila)
  • Curiglia con Monteviasco
  • Germignaga
  • Luino
  • Maccagno con Pino e Veddasca

Beneficiari del contributo

  1.  micro piccole e medie imprese dei settori commercio, turismo, servizi e artigianato di servizio, con vendita diretta al pubblico,
  2. aspiranti giovani imprenditori che intendono avviare un’attività nei settori commercio, turismo, servizi e artigianato di servizio,
  3. aspiranti liberi professionisti che intendono avviare un’attività in forma di impresa legata al turismo.

Caratteristiche del contributo

Per i soggetti beneficiari al punto 1 
contributo a fondo perduto nella misura massima del 50% delle spese ammissibili entro il limite massimo di € 10.000. Importo minimo di spesa €. 4.000.

Per i soggetti beneficiari al punto 2 e 3 
– affiancamento obbligatorio all’avvio dell’attività,
– contributo a fondo perduto nella misura massima del 50% delle spese ammissibili e entro il limite massimo di € 10.000. Importo minimo di spesa €. 4.000 a condizione che sia stato svolto il periodo di affiancamento obbligatorio con esito positivo e che sia avvenuto l’avvio dell’attività entro 5 mesi (150 giorni) dalla assegnazione dell’agevolazione.

Spese ammissibili

Sono ammissibili, al netto di Iva, le seguenti spese:

  • Acquisizione di nuove attrezzature, arredi, macchinari (compresa installazione e posa in opera)
  • Lavori e opere edili ed impiantistiche per la riqualificazione di parti esterne
  • Lavori e opere edili ed impiantistiche per la riqualificazione di parti interne, finalizzate ad ampliamento, riqualificazione, ristrutturazione, manutenzione straordinaria
  • Acquisizione e installazione di nuove attrezzature e arredi per spazi esterni ai locali commerciali
  • Opere relative a sistemi di sicurezza
  • Vetrine, anche vetrine interattive
  • Solo per i beneficiari al punto 2 e 3: spese e servizi per la costituzione dell‘impresa e per l’avvio con il limite massimo di € 4.000

Le spese devono essere sostenute (data fattura) dal 29 marzo 2017 (data di proposta di progetto preliminare Asset) sino al 30 agosto 2019.

Modalità di presentazione della domanda

La domanda di contributo dovrà essere presentata ai comuni interessati, via pec o con consegna a mano o raccomandata entro il 19 maggio 2019.

Le domande saranno valutate da un’apposita commissione sulla base dei seguenti criteri: imprese costituite da giovani o donne, impatto sul territorio, qualità del progetto, ecc.

Scheda di approfondimento (PDF)

Per informazioni
Paola Campiglio, paola.campiglio@asarva.org tel. 0332 256723
Micaela Cattaneo, micaela.cattaneo@asarva.org tel. 0332-256203

TORNA SU