Cerca:
Home Sto@lcentro Saronno: contributi per ristrutturare l’attività

Sto@lcentro Saronno: contributi per ristrutturare l’attività

areaimpresa_orrizzontale

 

saronno4x3Ristrutturare un’attività in uno spazio sfitto o dismesso nel centro di Saronno approfittando dei contributi a fondo perso messi a disposizione dalla Regione: l’opportunità è offerta dalla riapertura del bando finalizzato a sostenere la riqualificazione di quest’area cittadina: Piazza De Gasperi, Piazza Ugo La Malfa, Vicolo del Caldo, Vicolo del Freddo, Piazza Cardinal Schuster, Vicolo Scuole, Vicolo Pozzetto, Corso Italia.

Le micro e piccole imprese del commercio, del turismo dell’artigianato e dei servizi che si collochino in spazi sfitti in queste vie possono partecipare al bando aperto fino al 18 maggio 2019.

L’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto Sto@lcentro che prevede anche l’assegnazione di contributi per rimborsare le spese per il pagamento di tasse e tributi comunali relativamente all’unità immobiliare sita sempre in quest’area.

SOGGETTI  BENEFICIARI

Micro e piccole imprese del commercio, del turismo, dell’artigianato e dei servizi che si collochino in spazi sfitti, anche per attività temporanee di minimo 6 mesi, a destinazione commerciale, artigianale e terziaria ubicate in una delle seguenti vie: Piazza De Gasperi, Piazza Ugo La Malfa, Vicolo del Caldo, Vicolo del Freddo, Piazza Cardinal Schuster, Vicolo Scuole, Vicolo Pozzetto, Corso Italia.

Possono partecipare al bando le attività che hanno un contratto d’affitto con data non antecedente il 1° dicembre 2016.

SPESE AMMISSIBILI

Interventi di ristrutturazione degli spazi e interventi volti a migliorare la funzionalità, l’accessibilità e l’impatto visivo delle aree attigue ad uso pubblico: sono ammissibili le spese relative al ripristino strutturale, riqualificazione esterna, acquisto impianti, rifacimento vertine della facciata, installazione wifi gratuiti…

Le spese devono essere fatturate a partire dal 1° dicembre 2016 e realizzate e rendicontate entro il 31/07/2019.

CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO

Il contributo a fondo perso è pari al 50% dell’investimento. Contributo minimo 500 euro (per progetti del valore di 1.000 euro). Contributo massimo 10.000 euro (per progetti del valore di 20.000 euro).

MODALITA’ E TEMPI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande dovranno essere presentate entro il 18 maggio 2019. 

Scheda tecnica del bando (PDF)

Per informazioni e assistenza:
Camillo Cigaina
camillo.cigaina@asarva.org 
tel. 0332 256242

TORNA SU