Cerca:
Home I principali vaccini utilizzati in profilassi in soggetti che si recano all’estero per lavoro

I principali vaccini utilizzati in profilassi in soggetti che si recano all’estero per lavoro

 

Agente patogeno prevenibile Area geografica Tipi di vaccino disponibili, schedule primarie e richiami
Virus della febbre gialla Africa Sub- sahariana, Sud America Vaccino vivo attenuato, somministrato in un’unica dose;
durata immunità stimata oltre 10 anni.
Virus della encefalite da morso di zecca (TBE) Cina, Giappone, Kazakhstan, Kyrgystan, Mongolia, Corea del Sud, Siberia, Estonia, Lituania, Lettonia, Albania, Austria, Bielorussia, Bosnia, Croazia, repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Norvegia, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera, Ucraina Vaccino inattivato, somministrato in tre dosi (a tempo 0, 1-3, 5-12 mesi); schedula rapida (a tempo 0, 14 giorni e 5-12 mesi); in adulti, successive dosi di richiamo devono essere somministrate ogni 5 anni dopo l’ultima dose di richiamo mentre, in generale, in soggetti di età superiore a 60 anni, gli intervalli per le dosi di richiamo non devono superare i 3 anni.
Virus dell’encefalite giapponese Asia Vaccino inattivato coltivato su cellule VERO, somministrato in due dosi (a tempo 0 e 28 giorni) e dose di richiamo a 12-24 mesi; schedula rapida per adulti di 18-65 anni (a tempo 0 e 7 giorni)
Salmonella typhy Sud est asiatico, Africa, America centrale e Sud America, Europa dell’est, Caraibi Vaccini disponibili:
– Vivo attenuato (per via orale): una capsula al giorno a giorni alterni (giorno 1, giorno 3 e giorno 5); la rivaccinazione consiste in 1 capsula per 3 volte, usandola stessa schedula della vaccinazione primaria: In aree a rischio la rivaccinazione è raccomandata ogni 3 anni. In occasione di viaggi in aree non endemiche ad aree endemiche, si raccomanda la rivaccinazione annuale.
– Polisaccaride capsulare purificato (per via intramuscolare) somministrato in un’unica dose. Nel caso in cui il soggetto sia ancora esposto a rischio, la rivaccinazione deve essere effettuata entro un intervallo di tempo non superiore a 3 anni.
 Vibrio Cholerae (sierogruppo 01)  Paesi in via di sviluppo  Vaccino inattivato, sospensione e granulato effervescente (per via orale) somministrato in due dosi, distanziate di almeno una settimana (se sono trascorse più di sei settimane tra le dosi è necessario ricominciare il ciclo di immunizzazione di base). Si raccomanda una singola dose di richiamo, entro 2 anni per gli adulti: dopo 2 anni dall’ultima dose, ripetere il ciclo di base.
 Virus Epatite A  Paesi a scarse risorse socio economiche  Vaccino inattivo somministrato in 2 dosi (a tempo 0, 6-12 mesi)
Virus Epatite B Ubiquitario Vaccino disponibile in due formulazioni:
– Vaccino contenente l’antigene di superficie del virus dell’epatite B (HBsAg), prodotto mediante tecnologia del DNA ricombinante.
Schedule: Pre -esposizione (3 dosi a tempo 0, 1, 2 e 12 mesi)
Dose di richiamo raccomandata se titolo anticorpale HBsAg < 10 mU/ml con verifica della sieroprotezione a 1-2 mesi secondo le raccomandazioni del Ministero della Salute.
Clostridium tetani Ubiquitario Anatossina tetanica purificata, con richiamo (booster) raccomandato, a completamento del ciclo primario, ogni 10 anni per tutta la vita.
Corynebacterium diphteriae Asia, Europa Orientale, Brasile, Africa Anatossina difterica purificata con richiamo (booster) raccomandato, a completamento del ciclo primario, ogni 10 anni per tutta la vita.
Virus poliomelite  Afghanistan, Pakistan, Angola, Chad, Congo, Etipioa, Ghana, Niger, Sudan  Vaccino a virus inattivo (tipo Salk), somministrato per via intramuscolare con richiamo (booster) raccomandato, a completamento del ciclo primario
Influenza stagionale Ubiquitario Vaccino inattivo disponibile in diverse formulazioni somministrato in dose unica, da ripetere annualmente
Neisseria meningitidis Ubiquitario Vaccino oligosaccarido coniugato dei sierogruppi A, C, W 135 e Y sommnistrato in dose unica. La necessità e le tempistiche di una dose di richiamo in soggetti precedentemente vaccinati con altri vaccini meningococcici sono definite secondo le vigenti raccomandazioni.
Virus della rabbia Ubiquitario Vaccino inattivato somministrato per profilassi pre-esposizione in tre dosi a tempo 0, 7 e 21 o 28 giorni. In accordo alle raccomandazioni ufficiali, sono previsti controlli periodici del siero per rilevare una presenza di anticorpi superiore o uguale a 0,5 UI/ml per valutare l’opportunità di dosi di richiamo. E’ tuttavia possibile somministrare dosi di richiamo agli intervalli ufficialmente raccomandati senza effettuare prima il test sierologico a seconda del livello di rischio valutato. Sulla base dell’esperienza, dosi di richiamo sono solitamente necessarie ogni 2-5 anni.

 

 

TORNA SU