Cerca:
Home CQ – Costruire in Qualità: torna la formazione che dà la spinta al settore casa

CQ – Costruire in Qualità: torna la formazione che dà la spinta al settore casa

Hand of engineer playing a blocks wood tower game (jenga) on blueprint or architectural project

Costruire sempre meglio, capirsi sempre di più, interagire in modo sempre nuovo, ed efficace, anche tra territori affini e impegnati sul fronte del sostegno al “settore casa”.

Torna, per il terzo anno consecutivo, il percorso CQ-Costruire in Qualità, e lo fa posizionandosi sul confine tra le provincie di Varese e di Como. Da ottobre, sarà ComoNext, con sede a Lomazzo, ad ospitare costruttori, impiantisti e professionisti, ovvero i tre pilastri di un comparto che negli anni è stato travolto da cambiamenti ai quali è fondamentale adeguarsi perché, a richiederli, è il mercato.

Spiega l’architetto Andrea Castiglioni, uno dei professionisti che, inizialmente con una punta di scetticismo, e poi con totale convinzione, ha preso parte a CQ-Costruire in Qualità. «La prima lezione l’avevo fatta martedì e, già di mercoledì, il mio spirito e la mia ottica erano cambiati». Già sensibile a questi temi, l’architetto dopo aver concluso il ciclo formativo ha iniziato – parole sue – a focalizzare l’attenzione su particolari costruttivi in precedenza forse trascurati: «Anche i rapporti con i fornitori sono cambiati, abbiamo imparato ad agire con un’ottica diversa: non solo di collaborazione ma di vera e propria sinergia per migliorare e crescere sempre».

LAVORARE INSIEME MIGLIORA LA QUALITA’
Potenza del linguaggio comune e, soprattutto, della sensibilità condivisa: per un impiantista, un costruttore e un professionista (architetto o ingegnere) avviare un percorso sinergico sin dalla genesi significa poterlo gestire – ciascuno per le proprie competenze – in modo più consapevole e, quindi, riuscire a mettere sul mercato prodotti di qualità superiore.

«Dopo il percorso CQ-Costruire in Qualità ho iniziato a porre più attenzione sui dettagli, uno su tutti il cappotto. Ho per questo coniato un sottotitolo all’iniziativa “Costruire in qualità per non fare sciocchezze”. Il ciclo formativo si compone per il 70 per cento di indicazioni e spunti tecnici, con annesse analisi di case history costruttive, e per il 30 per cento di supporti di marketing e relazione con il cliente, per rendere completo l’approccio con il destinatario ultimo del lavoro, il cliente.

UN PASSAPORTO PER IL NUOVO MONDO DELLA CASA
L’iniziativa, che tra i partner conta Ance Varese e Como e Confartigianato Varese e Como oltre che Ordini e Collegi professionali della filiera delle costruzioni, è dunque un passaporto per entrare con il piede giusto nella generazione 4.0 dell’abitare e, al contempo, per inanellare nuove collaborazioni. L’architetto Castiglioni, per esempio, ha due nuovi fornitori ed entrambi arrivano dalla frequentazione comune del corso, che ha già avuto una prima tappa alla Elmec e una in Ance Varese. Ora, lo spostamento sull’asse Varese-Como con Lomazzo (ComoNext), che si propone di estendere le collaborazioni tra operatori confinanti.

Una opportunità in più e una occasione da non perdere: «Consiglio a tutti – aggiunge dell’architetto Castiglioni – di intraprendere questo percorso. Non si acquisiscono certificazioni, come in altri percorsi. Qui si condivide tutti la volontà di lavorare meglio e correttamente». Castiglioni oggi ci crede fino in fondo anche se il primo approccio è stato un mix di curiosità e scetticismo: «Mi sono detto “vado a vedere” cosa fanno e come è, convinto che avrei saltato delle lezioni, per esempio quella sui serramenti. Due ore dopo l’inizio, però, avevo già capito che non avrei perso neppure un minuto».

Oggi l’architetto sta spingendo sui fornitori affinché inizino un percorso analogo, «specie impiantisti e cappottisti» per un allineamento e per lavorare tutti «meglio, più velocemente, con risultati migliori e minori rischi».

SOSTENIBILE E A REGOLA D’ARTE
Il percorso formativo “CQ” coniuga il tema dell’edilizia sostenibile e del costruire a regola d’arte per fornire ad aziende, progettisti e professionisti l’occasione per condividere un percorso di crescita professionale. I moduli formativi hanno l’obiettivo di divulgare l’esperienza accumulata, cercando di fornire un contributo ai professionisti e alle aziende che vogliono crescere nel mondo delle costruzioni ad alta efficienza energetica.

Informare committenti, progettisti e costruttori è di fondamentale importanza per stimolare la ripresa e lo sviluppo del settore, ora in una fase economica difficile, indirizzandolo verso il nuovo mercato dell’edilizia sostenibile.

Il nuovo percorso prenderà il via nel mese di ottobre: vi terremo informati su tutti i dettagli.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

SCARICA

TORNA SU