Cerca:
Home Microbirrifici artigiani: arriva la riduzione del 40% delle accise

Microbirrifici artigiani: arriva la riduzione del 40% delle accise

foto_birra_artigianaleLa birra avrà più gusto, soprattutto per chi la produce. E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale, il 14 giugno, la riduzione del 40% sulle accise pagate da chi produce meno di 10mila ettolitri annui, con un risparmio di circa 20 centesimi di euro per ogni litro prodotto.

Una notizia estremamente positiva per le tante piccole realtà produttive che, ora, pagheranno le accise al momento dell’immissione sul mercato dei prodotti e non più durante il processo di fermentazione della birra, come avvenuto fino ad oggi. Secondo alcune rilevazioni, una media tra l’80% e il 90% dei microbirrifici attivi in Italia potranno beneficiare della norma. Che se da un lato potrebbe stimolare un maggior consumo della bevanda, dall’altro potrebbe offrire un poco di ossigeno a quelle realtà che hanno lasciato in stand by alcuni investimenti nei processi produttivi, nella ricerca di nuovi sapori, nel marketing. Ricordiamo che questo taglio va a sommarsi all’ulteriore riduzione a 2,99 euro dell’accisa per ettolitro e per grado-Plato introdotta dall’ultima Legge di Bilancio.

La birra piace sempre di più a chi la consuma ma anche a chi ha deciso di trasformarla nel lavoro della propria vita. Infatti sono sempre più i giovani che si dedicano alla produzione artigianale: tra il 2015 e il 2017, il settore ha creato sei nuovi posti di lavoro al giorno e le figure professionali richieste sono sempre più professionalizzate. Insomma, si può anche iniziare con l’homebrewing ma il mondo sta cambiando. E i mastri birrari potranno avere bisogno anche di ingegneri e tecnologi nel settore dell’alimentazione.

TORNA SU