Cerca:
Home Per Macron i migranti devono sbarcare nel porto più vicino

Per Macron i migranti devono sbarcare nel porto più vicino

foto_migranti#Sceltipervoi

I migranti soccorsi nel Mediterraneo devono sbarcare nel porto più vicino. Quindi l’Italia. Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron all’Eliseo a margine dell’incontro informale dei ministri dell’Interno di alcuni Paesi Ue.
“Dobbiamo rispettare le norme umanitarie internazionali e le norme del diritto marittimo. Quando una barca si trova in acque internazionali o ha lasciato le acque libiche e si prende cura dei rifugiati, deve trovare rifugio nel porto sicuro più vicino. La regola è una necessità giuridica e pratica e non chiederemo a queste barche di correre rischi e di mettere a rischio donne e uomini che necessitano di protezione”.
In tarda serata il presidente francese ha pubblicato alcuni tweet rinforzando il suo messaggio: “Dobbiamo perseguire una politica umana efficace che corrisponda ai nostri principi, senza seguire una politica di lassismo. Garantire che quando una nave salva i migranti nel Mediterraneo, si organizza un rapido sbarco in un porto vicino, ma anche una solidarietà europea nella cura delle persone salvate. I paesi di sbarco non dovrebbero essere gli unici responsabili di questo sforzo”. Durante l’incontro il presidente francese aveva attaccato l’Italia per l’assenza di Salvini: “Non si guadagna mai nulla non partecipando”. Pronta la risposta del ministro dell’Interno: “L’Italia ha rialzato la testa, non prende ordini e non fa la dama di compagnia: se Macron vuole discutere di immigrati venga pure a Roma”.
Andrea Nobili Tartaglia – www.agi.it

TORNA SU