Cerca:
Home Bando Archè per sostenere le start up. Domande dal 2 ottobre

Bando Archè per sostenere le start up. Domande dal 2 ottobre

foto_startup_bando_archeC’è chi inizia e c’è chi è già partito, ma le fasi di avviamento e di consolidamento di una start up sono sempre le più delicate. E’ per questo che Regione Lombardia ha lanciato il Bando Archè – qui la scheda tecnica – con una dotazione di 16 milioni di euro da suddividersi in due misure:

  • Misura A, con dotazione finanziaria di 6 milioni. Si rivolge alle micro, piccole e medie imprese e ai liberi professionisti (singoli o studi associati) che abbiano avviato attività da massimo due anni. Sostiene i progetti per l’avvio di attività di nuova o recente costituzione e per le fasi di prima operatività. I contributi sono pari al 40% delle spese ammissibili per un importo minimo dell’investimento di 30mila euro. Il tetto massimo è fissato a 50mila euro.
  • Misura B, con dotazione finanziaria di 10 milioni. Gli interessati sono gli stessi della Misura A, ma l’attività deve essere avviata da più di due anni e fino a 4 anni. Sostiene i progetti di consolidamento ed espansione delle attività di impresa. I contributi sono pari al 50% delle spese ammissibili per un importo minimo dell’investimento di 40mila euro. Il tetto massimo è fissato a 75mila euro.

Termini per la presentazione della domanda
La domanda deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a far data dalle ore 12:00 del 2 ottobre 2019 ed entro le ore 12:00 del 15 novembre 2019. Fino ad esaurimento delle risorse.

Spese ammissibili

  • Misura A: si va dall’acquisto di macchinari e attrezzature (compresi hardware e software) all’adeguamento di impianti e ristrutturazione locali, dalle spese di noleggio e locazione per attrezzature tecnico-specialistiche all’acquisto di licenze (anche per lo sviluppo del sito web) e servizi di consulenza.
  • Misura B: si va dall’acquisizione di sedi produttive, logistiche e commerciali all’interno del territorio regionale all’acquisto di brevetti e licenze d’uso, dalle spese per la certificazione di qualità ai servizi di consulenza esterna specialistica, dalle spese per il personale alle spese di adeguamento degli impianti e per la ristrutturazione funzionale dei locali.

Contatta i nostri consulenti e verifica subito se puoi ottenere i contributi:

Sede di Varese –  Paola Campiglio, paola.campiglio@asarva.org, tel. 0332.256723
Sede di Gallarate e Saronno – Laura Turconi, laura.turconi@asarva.org, tel. 0332.256601
Sede di Busto Arsizio –  Elena Saltini, elena.saltini@asarva.org, tel. 0332.256520
Sede di Tradate e Luino – Micaela Cattaneo, micaela.cattaneo@asarva.org, tel. 0332.256203
Sede di Vigevano – Enrico Bindolini, enrico.bindolini@asarva.org, tel. 0381.907706
Sede di Mortara – Enrica Portalupi, enrica.portalupi@asarva.org, tel. 0381.907611

Oppure compila il modulo per essere richiamato:


TORNA SU