Cerca:
Home Il presidente Galli parla al governo, a Varsavia scoppia l'”italomania” e Bellora chiude gli spacci

Il presidente Galli parla al governo, a Varsavia scoppia l'”italomania” e Bellora chiude gli spacci

foto_davide_galli#Rassegnastampa

DAVIDE GALLI AL GOVERNO: «SERVONO POLITICHE EQUILIBRATE»
A poche ore dal via libera delle Camere al Governo Conte 2, il presidente di Confartigianato Imprese Varese Davide Galli è tornato a parlare a nome della piccola e media impresa. Con un inciso coraggioso (se espresso da un imprenditore) sul quale riflettere: «Attenzione ad una riduzione non calibrata delle tasse: potrebbe essere l’anticamera di una nuova, pericolosissima recessione». Il presidente lo sottolinea: «Le scelte dell’Esecutivo, da qui alla fine dell’anno, condizioneranno il Paese nel suo complesso e il territorio nel quale viviamo, compresso in una crisi di identità e strutturale ancora non superata». Le richieste di Davide Galli al Governo sono mirate: «No alla tentazione di gettare alle ortiche provvedimenti sui quali apportare utili correttivi; no all’abbandono delle buone prassi introdotte, ad esempio, dal reddito di cittadinanza (non bisogna limitarne l’impatto di salvaguardia sociale); no all’eliminazione incondizionata di Quota 100 (per consentire l’ingresso dei giovani nell’impresa)». Sì, invece, ad interventi mirati sulla sostenibilità ambientale e ad una attenzione sempre più alta sulla guerra dei dazi: rovinosa anche per il nostro Paese, «che affida all’export buona parte del successo della propria manifattura».

Varesenoi – «Bene il Conte 2 su ambiente e tasse. Ma attenzione al rischio recessione»
Varesenews – Galli (Confartigianato): «Servono politiche equilibrate, non equilibrismi»
La_prealpina – «Il nuovo governo Conte non faccia tabula rasa»

A VARSAVIA ESPLODE L’”ITALOMANIA”. GRAZIE ANCHE AL FOOD MADE IN VARESE
E’ la più grande fiera dedicata all’agrifood e all’Hotellerie-Restaurant-Cafè (Horeca) di tutta la Polonia. E Confartigianato Imprese Varese – a proposito di export – è presente con l’esperto in Internazionalizzazione Matteo Campari per rappresentare un nutrito gruppo di imprese non solo della provincia di Varese, ma anche della Lomellina e di Trieste. Caffè, dolciumi (freschi e surgelati) e riso, espressione di alcune fra le più interessanti eccellenze locali, sono stati presi d’assalto dai tanti buyer che hanno letteralmente circondato lo stand dell’Associazione varesina per assaggiare e acquistare. Tanti polacchi, tanti bielorussi e russi, tanti imprenditori ed importatori dall’Estremo Oriente. E un nuovo modo di consumare i prodotti del Made in Varese, pronti a prendere posto nei piccoli supermercati o nei negozi di delicatessen, dove alla vendita si abbina la degustazione. Qui tutti gli approfondimenti.

BELLORA: IL RICAMO SI FA IN RETE
Chiude anche lo spaccio Bellora di Fagnano Olona. Chiude così come hanno già fatto i negozi di Milano, Roma e Firenze. D’ora in poi chi vorrà acquistare le linee Bellora lo potrà fare soltanto su Internet, con lo shopping on line. Scrive il quotidiano “La Prealpina”: «La decisione è stata presa dai vertici del gruppo indiano Himatsingka che dal 2014 possiede Bellora. Il risultato è stato, innanzitutto, una procedura di licenziamento collettivo per 14 persone, quelle in forza proprio nei punti vendita che non hanno più rialzato la saracinesca». La decisione è stata dettata dall’andamento – non certo positivo – del mercato italiano negli ultimi anni e da «una distribuzione tradizionale non più affidabile economicamente. Da qui la necessità di rivedere le logiche strategiche distributive relative a Bellora».

CINQUE GIORNI DI GRANDE TENNIS IN CARROZZINA. A VIGEVANO
Il 1° Torneo nazionale di tennis in carrozzina “Città di Vigevano”, si terrà dal 18 al 22 settembre al Centro Santa Maria in via Santa Maria 80 (per informazioni: 338.8274057). Un evento che racchiude in sé valori importanti, ma anche la giusta dose di agonismo. E un montepremi di 2000 euro offerto da Confartigianato Imprese Lomellina (che ha concesso anche il patrocinio al pari di Comune e Regione) e dal Gruppo Donne Impresa, a conferma di una vicinanza al territorio e alla comunità che si declina anche nel sostegno a iniziative in grado di fornire un valore aggiunto. A organizzare il torneo è la Società Sportiva Dilettantistica Volare A.R.L., no profit nata nel 2011 e rivolta proprio al tennis in carrozzina. La “cinque giorni” presenta un programma di alto livello tecnico: sono infatti attesi più di 20 atleti da tutta Italia, suddivisi nelle categorie “open” e “quad”. Le gare previste sono singolare/doppio open, singolare/doppio quad, singolare/doppio donne e infine tabellone di consolazione. Qui tutti gli approfondimenti.

TORNA SU