Cerca:
Home Innovativi e digitali: in azienda il tempo da oggi ha più valore

Innovativi e digitali: in azienda il tempo da oggi ha più valore

img_1601Innovativi, digitali e performanti anche nella gestione del personale. Perché le risorse di un’impresa hanno un valore, liberarle e massimizzarne il potenziale non ha prezzo. Di questo, di paghe online e di formazione e formazione finanziata, si è parlato lunedì sera a Saronno in occasione del secondo seminario tecnico che ha riunito nella sede di via Sampietro 112 una trentina di imprese insieme al consulente del lavoro, Sabino Piattone, del Servizio Gestione del Personale di Confartigianato Varese Artser e a Davide Dalla Valle, del Servizio per la Formazione delle Imprese.

Due professionisti, tra loro sinergici nelle competenze, insieme per accompagnare le Pmi e non solo nelle opportunità che l’innovazione – e la formazione – offrono per liberare risorse, massimizzare il potenziale dell’impresa e avviare un percorso di formazione continua beneficiando, tra le altre cose, della formazione finanziata.

Un percorso virtuoso, positivo, semplice, fattibile, che Confartigianato Varese Artser ha scelto di proporre in un’ottica di progressiva innovazione e digitalizzazione di tutti i servizi a disposizione delle imprese. Un cambio di paradigma che, progressivamente, si evolverà e tenderà a performare sempre meglio.

«Avanzati sistemi di misurazione e controllo delle performance, analisi dei costi, formazione finanziata su misura – hanno spiegato i due esperti di Confartigianato Varese Artser – possono essere attivati da subito, sono già nella disponibilità delle imprese e sono strumenti tanto semplici da utilizzare quanto innovativi nelle loro funzionalità».

Il riferimento è a “paghe on-line”, alla contabilità del personale, al controllo del costo del lavoro e alla formazione finanziata. Ed è proprio il capitolo formazione a prevedere diverse declinazioni, dalla formazione tecnica per competenze specialistiche, alla formazione informatica fino alla formazione linguistica e organizzativa. Per acquisire nuove competenze, o avvicinarsi a un percorso di up-skilling, le aziende possono contare sulla formazione finanziata anche attraverso i bandi emessi dai Fondi Paritetici Interprofessionali, organismi costituiti dalle parti sociali di ciascun settore che nascono con l’obiettivo di gestire i fondi che le imprese destinano tramite la denuncia mensile dei contributi complessivi dovuti mettendoli a disposizione tramite bandi di gara.

Si ricorda in proposito che ogni azienda può destinare lo 0,30% dei versamenti mensili dovuti all’Inps per ogni dipendente. Una quota che, qualora non la si volesse destinare ai Fondi, andrà comunque versata all’Inps. Allora, perché perdere un’opportunità di avere un riferimento, come Fondartigianato, che promuove la formazione continua?

L’innovazione è già qui. E l’azienda meglio organizzata, più performante e ben qualificata dal punto di vista delle competenze è un’azienda destinata a migliorare sé stessa e le proprie potenzialità.

TORNA SU