Cerca:
Home Incontrarsi (e collaborare) per crescere: il 29 e 30 ottobre, le Pmi si danno appuntamento a Rho Fiera

Incontrarsi (e collaborare) per crescere: il 29 e 30 ottobre, le Pmi si danno appuntamento a Rho Fiera

foto_network_imprese
Insieme, si può fare. Per esempio si può diventare più forti, più professionali, più preparati per affermare meglio la propria impresa sui mercati, per accorciare i tempi dell’innovazione, per aumentare il proprio volume di affari, per soddisfare meglio i clienti, per realizzare qualcosa che richiede più risorse di quante non ne abbia una sola impresa. Il 29 e 30 ottobre, a Milano Rho Fiera, si terrà l’evento “Azimut Libera impresa Expo” (Dove incontrare l’economia reale) a cura di Azimut con il supporto di Confartigianato Varese Artser e dedicato all’esigenza – espressa dalle piccole e medie imprese – di creare un network professionale tra imprenditori.

PERCHE’ ENTRARE IN UN NETWORK
In questi ultimi anni se ne è parlato sempre più spesso, perché è proprio di fronte alle nuove sfide dell’economia che le Pmi si sono interrogate su come mettere a sistema le proprie competenze e conoscenze – l’appuntamento di fine ottobre punta a riunire più di 10mila imprenditori e liberi professionisti – e, attraverso il confronto e la condivisione di expertise, idee e intuizioni arrivare allo sviluppo di nuove opportunità di business.
D’altronde, l’obiettivo è proprio questo. Se da un lato le difficoltà economiche di questi ultimi anni hanno messo in crisi la figura dell’”imprenditore solitario”, dall’altro gli stessi imprenditori hanno lavorato sulla necessità di entrare in contatto con imprese di diversa dimensione (e inserite in settori differenti) per allargare i propri orizzonti (non solo produttivi) e creare nuove “catene di valore” basate sulle persone giuste.

L’ESPERIENZA DELLE IMPRESE VARESINE
A dirlo sono anche le aziende intervistate fino ad oggi da Confartigianato Imprese Varese per il progetto “Imprese e Territorio”. Alcune lavorano con realtà della nostra provincia facendo leva su reti informali basate non solo sul vantaggio competitivo offerto dal cosiddetto Km. Zero ma anche sulla fiducia, sulla stima, sui valori umani che prendono forma da queste collaborazioni. Altri imprenditori, invece, vorrebbero entrare in contatto con imprese a loro vicine – per diminuire i costi della fornitura di particolari, minuteria, dispositivi e materie prime – ma non sanno come fare. Tutto questo a tutela di un patrimonio manifatturiero intorno al quale, in provincia di Varese, si sono sviluppate città, comunità e servizi in totale simbiosi con la forte tradizione imprenditoriale.

A MILANO NON SOLO CONFERENZE MA ANCHE STORIE DI SUCCESSO
Il 29 e 30 ottobre, a Milano, si vuole «creare un grande network di relazioni attorno ai temi dell’economia reale, dell’innovazione e dello sviluppo del sistema paese Italia». In 12mila metri quadrati, nella due giorni alla Fiera di Rho, si terranno cinquanta conferenze che vedranno il coinvolgimento di centocinquanta relatori. Ma quello che più che conta, è che questa sarà l’occasione giusta per ascoltare tante storie di successo e porre le basi per relazioni che potranno poi portare ad un reciproco supporto. Non solo in fatto di tecnologie (Impresa 4.0 ma non solo) ma anche legate alla comunicazione, al marketing, alla finanza, alle capacità relazionali, ai progetti rimasti nel cassetto, alla sperimentazione su processi e prodotti, al rafforzamento delle proprie competenze. Una sorta di gioco dei “vasi comunicanti”, il network, strumento ormai riconosciuto da tutti proprio per questa sua duttilità che riesce a coinvolgere e ad accrescere la competitività delle piccole e medie imprese.

COME PARTECIPARE
Per iscriversi all’evento è sufficiente compilare il form a questo link: https://expo.azimutliberaimpresa.it/aliexpo.html

TORNA SU