Cerca:
Home Nuovi obblighi per le compensazioni dei crediti nel modello F24

Nuovi obblighi per le compensazioni dei crediti nel modello F24

iva_f24L’articolo 3 del Decreto Fiscale 2020 (Dl 124/2019 convertito con modifiche in Legge n. 157/2019) e la Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 110 hanno introdotto importanti novità sulle modalità di presentazione dei modelli F24 che contengono crediti d’imposta utilizzati in compensazione.

Le novità in sintesi

1. Estensione ai crediti utilizzati in compensazione tramite Mod. F24 per importi superiori a euro 5.000 annui, relativi a imposte sui redditi e IRAP, addizionali e imposte sostitutive, dell’obbligo di preventiva presentazione della dichiarazione da cui emerge il credito.

2. Ampliamento delle ipotesi di compensazioni di crediti d’imposta da effettuarsi mediante la presentazione del Mod. F24 esclusivamente attraverso i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate (Fisconline e Entratel) sia per i sostituti d’imposta, sia per i soggetti non titolari di partita IVA. Viene, dunque, espressamente confermata l’inclusione tra i suddetti crediti di quelli maturati in qualità di sostituto d’imposta quali, ad esempio,

  • i crediti da conguaglio di fine anno o di fine rapporto,
  • i crediti da conguaglio da assistenza fiscale (crediti 730),
  • il Bonus Renzi,
  • i crediti che derivano dal Mod. 770

Resta invariato l’obbligo di presentare il Mod. F24 a saldo zero esclusivamente attraverso i servizi telematici, al di là del tipo di compensazione effettuata

Cosa fare

Affidare all’intermediario il pagamento dell’F24 risolve in massima parte i problemi legati alla presentazione e al pagamento nei termini del modello F24. In alternativa è possibile attivare in autonomia fisco on line o Entratel.

Caf Artser offre ai propri clienti e associati un servizio di invio F24 in linea con la normativa in vigore.

Per ogni informazioni sul servizio compilare il modulo per essere ricontattati.

 


TORNA SU