Cerca:
Home Bando Faber: 5 milioni per migliorare la produzione. Domande dal 19 maggio

Bando Faber: 5 milioni per migliorare la produzione. Domande dal 19 maggio

foto_bando_faberIl bando Faber ritorna. Considerato il successo delle precedenti edizioni Regione Lombardia ha deciso di riproporlo con una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro.  Obiettivo di Faber è sostenere le micro e piccole imprese manifatturiere, edili e artigiane per la realizzazione di investimenti produttivi, mediante l’acquisto di nuovi macchinari, impianti di produzione e attrezzature inseriti in adeguati programmi di investimento aziendali. Tra le novità la possibilità di ottenere un contributo anche per strumenti e macchinari per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali se in aggiunta all’acquisto di uno o più beni direttamente connessi alla produzione.

BANDO CHIUSO – FONDI ESAURITI

SI PARTE IL 19 MAGGIO
La domanda di partecipazione può essere presentata a partire dalle ore 10 del 19 maggio e fino alle ore 12 del 19 giugno 2020, salvo chiusura anticipata per esaurimento della dotazione finanziaria. La domanda deve essere presentata esclusivamente online.

SPESE AMMISSIBILI
Sono ammissibili investimenti produttivi, incluso l’acquisto di impianti e macchinari inseriti in adeguati programmi di investimento aziendali volti a:

  • ripristinare le condizioni ottimali di produzione
  • massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi
  • ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti favorendo la chiusura del ciclo dei materiali

Le spese dovranno essere sostenute (fatturate e quietanzate) a partire dal 25 febbraio 2020 e rendicontate e quietanzate entro e non oltre il 16 dicembre 2020.

Sono ammissibili al contributo, al netto di IVA, le voci di costo relative ad acquisto e relativa installazione (compresi montaggio, trasporto e formazione solo se inseriti nella fattura di acquisto) di:

  1. nuovi macchinari, nuovi impianti di produzione e nuove attrezzature strettamente funzionali all’obiettivo dell’investimento;
  2. nuove macchine operatrici, definite all’art. 58 del D.lgs. 285/1992 “Nuovo Codice della strada” e relative attrezzature;
  3. beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni software) connessi a investimenti in beni materiali «Industria 4.0»
  4. opere murarie strettamente connesse all’installazione dei beni materiali di cui alla lettera a) entro un limite massimo del 20% delle spese ammissibili di cui alla lettera a);
  5. formazione per i dipendenti dell’impresa strettamente connessa all’introduzione e all’utilizzo dei macchinari, delle macchine e dei beni immateriali di nuova installazione entro il limite del 10% della somma di cui alle lettere a), b) e c).
  6. strumenti e macchinari per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali e sistemi di misura e controllo della temperatura corporea a distanza anche con sistemi di rilevazione biometrica, solo se in aggiunta all’acquisto di uno o più beni direttamente connessi alla produzione di cui alle voci di costo a) e b) entro il limite del 20% della somma di cui alle lettere a), b) e c).

L’AGEVOLAZIONE
L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto pari al 30% delle spese ammissibili, nel limite massimo di 35.000 euro. L’investimento minimo è fissato in 25.000 euro.

Tutti i dettagli del Bando Faber in questa scheda

IL NOSTRO SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO
Affianchiamo i soci in ogni fase per ottenere il contributo: consulenza e verifica requisiti, predisposizione e presentazione della domanda.

Per informazioni compilare il modulo o contattare:
Giada Pavan, giada.pavan@asarva.org, tel. 0332-256539
Laura Turconi, laura.turconi@asarva.org, tel. 0332-256601


330x160-innovaup.
Vuoi valutare le opportunità di investimento e di sviluppo della tua attività? Rivolgiti agli esperti di InnoVaUp.
Scopri di più >

 


 


TORNA SU