Cerca:
Home La Motorizzazione non si ferma: ecco l’elenco aggiornato delle attività indifferibili

La Motorizzazione non si ferma: ecco l’elenco aggiornato delle attività indifferibili

pratiche-ufficio-e1585039463164
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha trasmesso una circolare nella quale è stato inserito anche l’elenco delle «attività indifferibili da rendersi a partire dalla data del 4 maggio 2020, o successiva, ove espressamente indicata, limitatamente alle operazioni tecniche e amministrative di competenza degli uffici periferici della Motorizzazione». E’ lasciata ai Direttori degli Uffici la possibilità di operare limitate rimodulazioni delle tempistiche di avvio indicate nella circolare, in ragione di specifiche esigenze connesse a fattori di natura locale. La circolare aggiunge che “anche le operazioni di competenza dei CPA, indicate nella circolare della Direzione Generale per la Motorizzazione con circolare prot.n. 12077 del 30 aprile 2020, sono da intendersi attività indifferibili”.

Le attività indifferibili, ossia non rinviabili, sono le seguenti:

  • Visita e prova ed immatricolazione di veicoli, da rendersi, anche in regime di L. 870/86, nell’ambito del territorio provinciale (dal 25 maggio 2020)
  • Rilascio del certificato di approvazione a seguito di visita e prova (dal 25 maggio 2020)
  • Rilascio del certificato di approvazione ADR “barrato rosa” (dal 25 maggio 2020)
  • Immatricolazione, re-immatricolazione e trasferimento della proprietà per tutti i veicoli
  • Duplicato della carta di circolazione per smarrimento, sottrazione o distruzione (c.c. non duplicabile dall’U.C.O.) (dal 25 maggio 2020)
  • Visite periodiche ATP
  • Revisione dei veicoli da rendersi anche in regime di L. 870/86, nell’ambito del territorio provinciale (dal 25 maggio 2020);
  • Prove periodiche sulle cisterne per i trasporti di merci pericolose;
  • Autorizzazione all’esercizio della professione di autotrasportatore (iscrizione al REN)
  • Trasporto di merci nell’ambito dell’UE/SEE/Svizzera: rilascio delle copie conformi delle licenze comunitarie per il trasporto di merci
  • Trasporto di merci in ambito extra – UE: compilazione dei certificati che dichiarano l’avvenuta revisione periodica del veicolo pesante (veicolo a motore/veicolo rimorchiato) – Modello CEMT, Annex 6 ove si annota la proroga della scadenza delle revisione in Italia
  • Rilascio delle copie conformi delle licenze comunitarie per trasporto di passeggeri
  • Autorizzazioni per i servizi di linea – rilascio della documentazione da tenere a bordo
  • Rilascio duplicato patente di guida per riclassificazione o riduzione periodo di validità, deterioramento, distruzione, smarrimento, furto (patente non duplicabile dall’UCO) (dall’11 maggio 2020)
  • Rilascio patente di guida a seguito di conversione di patente militare (dall’11 maggio 2020)
  • Rilascio patente di guida a seguito di conversione di patente estera (dall’11 maggio 2020)
  • Rilascio patente di guida internazionale (dall’11 maggio 2020).

Per quanto attiene l’obbligo di sottoporre i veicoli a revisione entro il 31 luglio 2020, ferma restando la proroga fino al 31 ottobre 2020, a richiesta degli interessati gli UMC possono quindi espletare le attività di controllo tecnico avendo cura, nella
programmazione delle attività di prenotazione in ragione delle specifiche situazioni
locali, nel dare precedenza a quelle da effettuare con riguardo:
– ai veicoli da radiare per definitiva esportazione all’estero, secondo le nuove disposizioni contenute nell’art. 103 c.d.s.;
– ai veicoli comunque destinati alla circolazione all’estero (sia in Paesi UE sia in Stati extra UE);
– ai veicoli da sottoporre a revisione singola, ai sensi dell’art. 80, commi 5 e 7, c.d.s.;
– ai veicoli il cui precedente controllo tecnico abbia avuto esito “ripetere”

TORNA SU