Cerca:
Home La sicurezza diventa green con Produmask, la mascherina che si ricicla

La sicurezza diventa green con Produmask, la mascherina che si ricicla

img_8976

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle imprese che si sono reinventate durante il periodo difficile della pandemia: oggi facciamo tappa alla Produform di Gavirate, dove sono nate nuove mascherine tutte da scoprire.

Ventidue anni di esperienza, principalmente nel settore dell’automotive, e una visione a tutto campo di quello che è ricerca e innovazione nello sviluppo di prodotti innovativi. Non è un caso che la Produmask, la nuova mascherina per la famiglia – green e anallergica – nasca proprio dalla Produform di Gavirate. Realtà leader nell’uso delle nuove tecnologie e dei sistemi di prototipazione all’avanguardia. Grazie a questa propensione alla sperimentazione, l’azienda ha fatto tesoro di quanto realizzato in tutti questi anni – in fatto di nuovi materiali e nuove tecniche di lavorazione – per metterlo al servizio di un dispositivo alternativo nel panorama nazionale e che pensa alla sicurezza di tutta la famiglia perché morbida e dalla facile manutenzione (si igienizza facilmente e con prodotti di uso comune).

Un prodotto di design 100% Made in Varese, lavabile e sanificabile e che pensa anche alla sostenibilità ambientale: il filtro della Produmask, infatti, ha una durata di circa 15 ore di utilizzo effettivo. In pratica, due giornate lavorative che superano di gran lunga la durata delle mascherine chirurgiche tradizionali. Una volta esaurita la sua funzione, il filtro si cambia agilmente.

Produmask nasce per adulti e bambini (la versione Kids 6-12 anni), è realizzata in poliuretano termoplastico, rimane flessibile ed elastica anche a temperature elevate ed è resistente agli agenti atmosferici.

«Una scommessa vinta – afferma Fabio Aires, titolare della Produform – nata alle cinque del mattino dopo il Dpcm comunicato dal Governo il 21 marzo 2020. Allora anche noi avremmo dovuto chiudere per il lockdown, ma l’idea mi è venuta in un istante, e in un giorno avevo tra le mani già un prototipo quasi pronto per andare in produzione».

Il dispositivo targato Produform, inoltre, ha tutti i requisiti richiesti dalle norme UNI EN 14683 e ISO 10993: da un lato rispetta le caratteristiche – e ha superato i metodi di prova – secondo i quali una mascherina chirurgica deve essere definita “sicura”, e dall’altro osserva le norme secondo le quali si valuta la biocompatibilità dei dispositivi medici. Inoltre, è certificato CE e registrato presso il Ministero della Salute.

I punti di forza del prodotto sono numerosi, ma due – legati fra loro – meritano un cenno particolare: la progettazione del filtro e l’equilibrio tra traspirabilità e filtrazione batterica. In sintesi, la capacità del dispositivo di bloccare i microbi senza ostacolare il passaggio dell’aria. Prosegue il titolare: «Il sistema filtrante è composto da due strati di tessuto non tessuto idrorepellente, dotato di ottimi valori di traspirabilità (20 su 40 pascal/cm2) e una eccellente filtrazione batterica (99,7% su un minimo di 98%). Il filtro, inoltre, è stato progettato in modo che il tessuto non possa essere manipolato dall’utilizzatore». Inserito in una gabbia di plastica rigida, il tessuto infatti non può essere manomesso e non viene mai a contatto con le mani di chi lo dovrà sostituire. Una garanzia in più che si ottiene da un design che limita il contatto con la pelle (aumentando quindi il comfort) e che fa di questa mascherina un prodotto sicuro e facile per quanto riguarda la manutenzione.

Produmask è disponibile nella versione unisex per adulto, nel colore grigio (appositamente neutro per rivelare lo sporco che si può depositare) o clear (trasparente) e nella versione rossa per bambino Kids (6-12 anni). Tutti i modelli montano lo stesso filtro intercambiabile.
Produform garantisce la reperibilità dei filtri e di tutte le parti di ricambio per un tempo minimo di due anni, ed è in grado di spedire il prodotto con consegne entro le 24/48 ore dalla conferma dell’ordine.
Infine, Produmask offre diverse soluzioni di acquisto partendo da un prezzo di euro 9,90: in pratica pochi centesimi al giorno, meno di una normale mascherina usa e getta, al netto del costo del filtro e della durata (15 ore).

TORNA SU