Cerca:
Home Tasse automobilistiche: sospeso il pagamento fino al 31 ottobre 2020

Tasse automobilistiche: sospeso il pagamento fino al 31 ottobre 2020

tasse_automobilistiche
Per favorire la ripresa delle attività e arginare la crisi di liquidità dei lavoratori, delle imprese e delle famiglie determinata dalla  pandemia Covid-19, Regione Lombardia – con dgr n. 3214 del 9 giugno 2020 – ha previsto, per i contribuenti che hanno il domicilio fiscale o la sede  legale/operativa nel suo territorio, la sospensione, fino al 31 ottobre  2020:

  • Del pagamento della tassa automobilistica, anche in domiciliazione  bancaria, in scadenza nel periodo 8 marzo – 30 settembre 2020 (per i  contribuenti residenti o aventi sede legale/operativa nei 10 Comuni  della ex “zona rossa”, la sospensione comprende le scadenze successive al 23 febbraio). I versamenti dovranno essere effettuati il 31 ottobre in un’unica soluzione senza l’applicazione di interessi e sanzioni. Comunque, è possibile provvedere al pagamento entro le scadenze ordinarie. Non è previsto il rimborso di quanto eventualmente già versato;
  • Della riscossione delle rate in scadenza tra l’8 marzo 2020 e il 30 settembre 2020 (per i contribuenti residenti o aventi sede legale/operativa nei 10 Comuni della ex “zona rossa” la sospensione comprende le scadenze successive al 23 febbraio). Il contribuente non incorrerà nella decadenza automatica della rateizzazione purché proceda, a decorrere dal 31 ottobre 2020, al pagamento delle rate residue, con cadenza mensile. Tale disposizione si applica anche al concessionario Publiservizi Srl per le rateizzazioni in essere.

Per quanto riguarda l’Ecotassa e la Tassa sulle Concessioni, i pagamenti  in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 (23 febbraio per i  contribuenti residenti o aventi sede legale/operativa nei 10 comuni della ex “zona rossa”) e il 31 maggio 2020, devono essere effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020, come previsto dalla dgr n. 2965 del 23 marzo 2020.
Con la proroga dei termini di pagamento viene solo data la possibilità di assolvere al pagamento entro il 31 ottobre; i periodi tributari non  cambiano. Pertanto, non deve preoccupare se nell’ Area Personale Tributi la posizione risulterà irregolare.

TORNA SU