Cerca:
Home Formazione, innovazione e la vetrina su bottegheartigianali.it: a Saronno apre il bando

Formazione, innovazione e la vetrina su bottegheartigianali.it: a Saronno apre il bando

shutterstock_1714676551Il Comune di Saronno, capofila di un Distretto Urbano del Commercio (Duc) molto attivo, ha deciso di partecipare al Bando emanato da Regione Lombardia per dare il via a tutte quelle iniziative che, di fronte alla crisi generata dal Covid 19, sono più che mai necessarie per ricostruire il tessuto imprenditoriale del territorio, aumentarne l’attrattività commerciale e turistica e rilanciare le attività di prossimità e i centri urbani. Come? Facendo leva su formazione, innovazione e sicurezza.

Il Bando per imprese e neoimprenditori
La partecipazione al Bando regionale ha portato l’amministrazione comunale di Saronno all’emanazione di un Bando per le imprese (micro, piccole e medie ma anche aspiranti imprenditori presenti sul territorio del Duc) per puntare fortemente su innovazione, ristrutturazione dei locali delle attività e sui servizi a domicilio e delivery per poterle affiancare alle modalità di vendita tradizionali. Il nome del progetto – “Saronno la Divina” – vede il coinvolgimento, tra i partner, di Confartigianato Imprese Varese.

Azioni di supporto alle imprese
Confartigianato Imprese Varese supporterà le aziende nello sviluppo digitale (Con InnoVaUp: il nuovo accelerare di innovazione di Faberlab), nella formazione (con Versione Beta) e nell’intero iter per la partecipazione al Bando. Che prevede contributi per alcune tipologie di intervento:

  • Sostegno ai costi fissi dell’attività per attività esistenti e start up: affitto dei locali per l’esercizio dell’attività di impresa per un massimo di 2 mensilità;
  • Sicurezza per lavoratori e consumatori: materiali di consumo per la protezione dei lavoratori e dei consumatori; servizi per la pulizia e la sanificazione dei locali e delle merci; formazione in tema di sicurezza e protezione di lavoratori e consumatori;
  • Miglioramento del negozio: opere edili private; installazione o ammodernamento di impianti; arredi e strutture temporanee; macchinari, attrezzature ed apparecchi, comprese le spese di installazione strettamente collegate;
  • Consegna a domicilio: veicoli destinati al delivery e spese per l’acquisizione di servizi di vendita online.
  • Innovazione digitale: si va dall’acquisizione delle licenze di software alle piattaforme informatiche, dall’acquisizione di servizi di vendita online alle spese di promozione e comunicazione, dalla formazione in tema di marketing e comunicazione alle spese per eventi e animazione. Confartigianato Imprese Varese aiuterà le aziende nella costruzione, mantenimento e sviluppo della vetrina su bottegheartigianali.it;

Botteghe Artigianali è un’opportunità per tutti
Per tutte le imprese, per tutti i prodotti, per tutte le dimensioni. Botteghe Artigianali è un portale di e-commerce che permette alle aziende di essere immediatamente presenti, e attive, sul web con una propria vetrina personale promossa sui canali social di Confartigianato: Facebook e Instagram. La pagina aziendale è personalizzata, il servizio è operativo in pochi giorni e i clienti possono pagare con PayPal Business. Il servizio di e-commerce personalizzato sarà autonomo e funzionante come un normale sito web. Veloce, economico, affidabile e modulabile sulle diverse esigenze che potranno nascere in azienda.

Presentazione domanda
Dovranno essere presentate a partire dalla data di pubblicazione del Bando ed entro, e non oltre, il 31 ottobre 2020.

Dotazione finanziaria e tipologia del contributo
Le risorse stanziate da Regione Lombardia ammontano complessivamente a euro 100.000.
I contributi, a fondo perduto, coprono il 50% dell’investimento. Il restante 50% dovrà essere coperto dal richiedente con risorse proprie. Il contributo massimo è di euro 3.000 (per i progetti del valore di euro 6.000) e di euro 250 (per i progetti che non superano il valore di euro 500).
In fase di erogazione del contributo, le imprese dovranno essere in regola con gli obblighi contributivi (Durc).

Tempistiche
Per la realizzazione degli interventi:

  • Fatturazione a partire dal 5 maggio 2020
  • Pagamento delle spese entro il 31 ottobre 2020.

Il contributo sarà concesso entro e non oltre il 31 dicembre 2020.

CONSULTA IL BANDO (PDF)

PER INFORMAZIONI
Contattaci: siamo a disposizione per la verifica dei requisiti e per accompagnare le imprese nella richiesta di contributo.
Le domande vengono accettate in ordine cronologico e fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

 


TORNA SU