Cerca:
Home Aree ristori aperte in porti e interporti: primo passo avanti per gli autotrasportatori

Aree ristori aperte in porti e interporti: primo passo avanti per gli autotrasportatori

shutterstock_19249279E’ stata emanata nella giornata di martedì 17 novembre l’ordinaza dei ministri della Salute e dei Trasporti che dà una risposta alla richiesta di accesso alle aree ristoro da parte del mondo dell’autotrasporto, fiaccato dalla mancanza di servizi accessibili in particolare nelle zone rosse. Il documento stabilisce l’apertura dei punti ristoro anche nei porti e negli interporti, come anche Confartigianato Trasporti aveva richiesto, ma in realtà non arriva a incidere sulla totalità del problema, dato che lungo le strade secondarie ancora oggi il problema sussiste.

Si tratta dunque di un parziale passo avanti, pure importante, nell’ennesimo momento in cui gli autotrasportatori sono in prima fila nel garantire la fornitura di tutti i prodotti, essenziali e non essenziali, ai cittadini. Prosegue il dialogo tra le parti nel tentativo di alleviare il disagio di chi non ha mai smesso un giorno di lavorare e di operare al servizio della popolazione.

TORNA SU