Cerca:
Home Le imprese “sentinelle” anti-Covid: ecco come lavorare in sicurezza e online. Evitando il fallimento

Le imprese “sentinelle” anti-Covid: ecco come lavorare in sicurezza e online. Evitando il fallimento

foto_cartello_sicurezza
#Rassegnastampa

VIOLENZA SULLE DONNE: FENOMENO SOTTOSTIMATO. SERVONO MISURE CONCRETE
Oggi, 25 novembre, è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Ma se da un lato si appiattisce la curva del contagio, dall’altro aumenta quella della violenza. Nel 96% delle richieste di aiuto, chi ha subito attacchi è una donna; nel 77% siamo tra le mura di casa. L’hanno definita “pandemia ombra”. Si legge sul Sole 24 Ore: «Le cose non potranno migliorare fino a quando il fenomeno continuerà ad essere sottostimato e la giustizia sarà così lenta». Come cambiare il racconto di quello che accade? Partendo da qui: «Non esistono stati naturali di superiorità: possiamo essere tutte e tutti forti a modo nostro», scrive il Corsera.

LA NOSTRA DIRETTA – FORMAZIONE E QUALITA’ CONTRO LA CRISI
Ecobonus al 110%, ma non solo: sono molti i cambiamenti che gli installatori di impianti dovranno affrontare con sempre maggiore professionalità, competenze, qualità per emergere dalle difficoltà dell’emergenza sanitaria. E’ per questo che Confartigianato Varese ha realizzato il progetto Ipe, Imprese di provata eccellenza. Se ne parla oggi, mercoledì 25 novembre, alle ore 12, in diretta sui canali Facebook e Youtube di Confartigianato Varese con Elena Ambrosoli (Chief manager marketing e commerciale di Confartigianato Varese), Gianluca Ruggieri (ricercatore del dipartimento Scienze teoriche e applicate dell’Università dell’Insubria) e gli imprenditori Carlo Alberto Scazzosi ed Elena Iantosca.

COVID IN CASA: L’ASSE COMUNE-CONFARTIGIANATO VARESE DA’ SICUREZZA
Il Comune di Gallarate chiama, gli idraulici e gli elettricisti di Confartigianato Varese rispondono
. Per offrire all’utenza quei servizi di cui non si può fare a meno, anche in tempo di Covid 19, con quella professionalità che permette agli impiantisti di intervenire anche nelle abitazioni di persone in quarantena, Covid-positive o sintomatiche e non ancora tamponate. La collaborazione tra le amministrazioni comunali e Confartigianato Varese si basa su una parola: sicurezza. Quella che è in grado di garantire Confartigianato Artser, la società di servizi dell’Associazione varesina, fornendo alle imprese tutti gli strumenti necessari per lavorare puntando alla massima tutela, propria e degli altri, e il supporto mirato dei suoi esperti. Leggi l’articolo QUI.

LE IMPRESE? DECISIVE PER FRENARE IL CONTAGIO DA COVID 19
Le imprese? «Sono le sentinelle anti Covid». Lo dice Francesco Dentali, direttore del dipartimento di medicina generale dell’Asst Sette Laghi e professore associato di medicina e chirurgia dell’università dell’Insubria. Che aggiunge quanto è importante «non abbassare la guardia: in questo, le aziende che ancora stanno lavorando sono decisive per contenere il contagio». Ma tutti possono fare qualcosa: l’Ospedale di Varese è «il più colpito d’Italia, ma anche tutti gli altri hanno bisogno di ecografi, ventilatori e tecnologia per monitorare a distanza i pazienti». Donare è semplice, e le apparecchiature serviranno anche nei prossimi anni. Leggi l’articolo QUI.

BOTTEGHE ARTIGIANALI: L’E-COMMERCE SMART E VELOCE
E’ importante esserci, perché la pandemia ha traghettato affari e vendite sulle piattaforme online: comode, veloci e redditizie. Nata dalla collaborazione tra Confartigianato Artser e Betsoft Srl, bottegheartigianali.it è un portale e-commerce che consente alle aziende di essere immediatamente attive sul web con tutti i prodotti. Parola d’ordine e-commerce: fondamentale per non farsi fermare dalla paura del Covid e per guadagnare da subito. Ne parliamo mercoledì 2 dicembre, alle ore 17, in diretta sui canali Facebook e Youtube di Confartigianato Varese con Angelo Bongio (Innovation manager Confartigianato Artser) e Christian Cassina (Chief Executive Officer Betsoft Srl).

FALLIRA’ SOLO CHI NON FARA’ NULLA
Lo scrive Italia Oggi: «Solo chi non farà nulla fallirà davvero. Con le nuove modifiche alla legge fallimentare, in arrivo con il Decreto Ristori quater, mettersi d’accordo con i creditori, predisporre un piano di rilancio dell’impresa e ottenere tempo per pagare sarà certamente più facile». Le novità in arrivo per le imprese in crisi riguarderanno: il fallimento (l’obbligo da parte del curatore di ripartire i fondi realizzati dalla procedura), il concordato preventivo con riserva, il concordato preventivo, gli accordi di ristrutturazione dei debiti, la convenzione di moratoria, tutte le altre procedure riguardanti il tema.

TORNA SU