Cerca:
Home Viaggi all’estero, tutte le informazioni per i trasporti in sicurezza

Viaggi all’estero, tutte le informazioni per i trasporti in sicurezza

shutterstock_267385760Sono tante le informazioni fondamentali per chi, nel mondo dell’autotrasporto, deve muoversi anche nel periodo di Covid, soprattutto all’estero. Pubblichiamo qui, su indicazione del servizio categorie, una lista di indicazioni utili per non sbagliare, per regolarsi con le norme in vigore nei paesi vicini e per fruire di eventuali servizi essenziali nel modo più corretto.

AUSTRIA
Nuovo decreto di modifica al divieto di circolazione notturno. Sulla Gazzetta Ufficiale del Tirolo del 20  Novembre, è stato pubblicato un nuovo decreto che modifica alcuni aspetto del divieto notturno per i mezzi pesanti di massa superiore alle 7,5 ton.

La misura, ricordiamo, consiste nel divieto di circolazione notturna sul tratto dell’autostrada Inntal A 12 compreso tra il chilometro 6,35 nel territorio del comune di Langkampfen e il chilometro 90,00 nel territorio del comune di Zirl, in entrambe le direzioni di marcia, nei
seguenti periodi:
– dal 01 maggio al 31 ottobre: dalle 22 alle 5, la domenica ed i festivi dalle 23 alle 5.
– dal 01 novembre al 30 aprile: dalle 20 alle , la domenica ed i festivi dalle 23.00 alle 5.

Sono previste delle eccezioni a quanto sopra, relative sia alla tipologia di trasporto (es. animali vivi, medicinali, prodotti soggetti  a rapido deperimento, trasporti combinati da o verso il terminal ferroviario di Hall in Tirolo e da o verso il terminal ferroviario di Wörgl, muniti di idonea documentazione), sia a quella del veicolo (che prescinde, quindi, dal materiale trasportato). Su quest’ultima forma di esenzione, il nuovo decreto conferma l’eliminazione della deroga per i mezzi euro VI dal 01 gennaio 2021 Da quella data, gli euro VI saranno ammessi a circolare di notte solo a condizione che i veicoli a motore vengano caricati o scaricati nella zona centrale (‘Kernzone’), o caricati e scaricati nella zona estesa (Erweiterten Zone); oppure quando solo il tratto dell’autostrada A 12 Inn  tra il chilometro stradale 72 nel comune di Ampass e il chilometro stradale 90,00 nel comune di Zirl, è utilizzata per il trasporto di merci.

Si ricorda che la zona centrate (Kernzone”) comprende i distretti politici di Imst, Innsbruck-Land, Innsbruck-Stadt, Kufstein e Schwaz. La zona estesa (Erweiterten Zone) comprende invece:
– in Austria, i distretti politici di Kitzbühel, Landeck, Lienz, Reutte e Zell am See;
– in Germania, i distretti di Bad Tölz-Wolfratshausen, Garmisch-Partenkirchen, Miesbach, Rosenheim (compresa la città) e Traunstein;
– in Italia, i comuni distrettuali della Valle Isarco, della Val Pusteria e della Valle Wipptal.

Inoltre, con decorrenza immediata il nuovo decreto non prevede più l’eccezione per i veicoli con propulsione a gas metano.

Di conseguenza, le uniche eccezioni relative alla tipologia di mezzi, sono quelle per i veicoli a trazione puramente elettrica o di tecnologia a celle a combustibile a idrogeno.

FRANCIA

Individuati i punti di ristoro aperti per gli autisti professionali

Come noto, il governo francese (che ha esteso il lockdown fino al 1 Dicembre p.v) ha acconsentito alla riapertura di un certo numero di punti di ristorazione sulla viabilità ordinaria in occasione del secondo lockdown, dalle 18:00 alle 10:00 del mattino successivo (tutti i giorni), ai quali possono accedere solo gli autisti muniti di patente professionale.

Per facilitarne la localizzazione, l’associazione francese AFTRI ha creato una mappa digitale che comprende anche le aree di ristoro lungo le autostrade.

La mappa può essere consultata da qui:

https://www.google.com/maps/d/viewer?mid=1T0uB23EdVAz85K9kIjw0ovRI2a09Y5s3&ll=46.052705591192314%2C1.8679332208058028&z=6


UNGHERIA
Esenzione dalle limitazioni alla circolazione per i veicoli oltre 7,5 t.

È stata concessa un’esenzione generale dai divieti di circolazione in Ungheria, ai veicoli di massa complessiva superiore a 7,5 t. L’esenzione è valida dal 13 novembre fino a revoca.  Ulteriori informazioni possono essere trovate al seguente link:  https://www.mkfe.hu/en/


AUSTRIA

Adottate misure di emergenza per il contrasto alla diffusione del Covid-19

Con Ordinanza entrata in vigore dalla mezzanotte del 17 Novembre (https://www.ris.bka.gv.at/GeltendeFassung.wxe?Abfrage=Bundesnormen&Gesetzesnummer=20011303), l’Austria ha introdotte nuove restrizioni e formalità per la circolazione delle persone che resteranno in vigore fino al 6 dicembre p.v, dirette a contrare la diffusione del Covid-19. Queste restrizioni, va precisato, non si applicano al trasporto merci e passeggeri.

Tra le misure ricordiamo il coprifuoco h24, e la chiusura di tutti i negozi e centri commerciali (ad eccezione dei supermercati, farmacie, stazioni di servizio, banche, poste e officine meccaniche), le istituzioni culturali e centri sportivi, la gastronomia (ad eccezione del servizio d’asporto e della consegna a casa), le scuole di ogni ordine e grado, le università nonché gli alberghi e le altre strutture ricettive.

Ulteriori informazioni qui: https://www.sozialministerium.at/Informationen-zum-Coronavirus/Coronavirus—Haeufig-gestellte-Fragen/FAQ–Reisen-und-Tourismus.html
UCRAINA
Modifiche al codice doganale

In Ucraina sono entrate in vigore delle modifiche al codice doganale, in base alle quali i trasportatori sono tenuti a presentare una dichiarazione generale di trasporto, entro e non oltre 1 ora prima dell’arrivo del carico al primo valico di frontiera. Ciò vale per tutte le merci consegnate in territorio ucraino e anche per il traffico di transito. La dichiarazione deve essere presentata in formato digitale e sottoscritta con firma elettronica. Peraltro, secondo l’associazione dei vettori stradali Asmap, i vettori esteri non saranno in condizione di provvedere in modo autonomo a questa formalità, non disponendo di una firma elettronica secondo le procedure dettate dall’Ucraina.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del governo ucraino  https://cabinet.customs.gov.ua/

TORNA SU