Bonus Formazione 4.0: più vantaggi solo per chi certifica le competenze

 

Le spese ammissibili riguadano le attività di formazione per acquisire o consolidare le conoscenze delle tecnologie

Introdotto alcuni anni fa, il Bonus Formazione 4.0 si è rivelato un valido strumento per migliorare, o acquisire, competenze nel mondo del digitale e delle tecnologie avanzate in linea con il Piano nazionale Impresa 4.0.

Ora l’agevolazione si fa ancora più vantaggiosa - l’aliquota per le piccole imprese passa dal 50% al 70% mentre quella per le medie imprese dal 40% al 50% - ma anche più blindata, perché il risparmio più alto si otterrà solo se si accetteranno certificazioni e test.

L’incremento si applica ai progetti di formazione che hanno preso il via dopo la data del 18 maggio 2022. Le imprese che non si sottoporranno a certificazioni e test, anche se hanno avviato i progetti dopo il 18 maggio, beneficeranno di aliquote ridotte: 35% per le piccole e 40% per le medie. 

I massimali per le imprese

Il Decreto Aiuti non ha modificato i limiti di beneficio annuo per singola azienda: 300mila euro per le piccole imprese, 250mila per quelle medie e 300mila per le grandi imprese (per le quali, però, resta inalterata la quota dell’agevolazione fissata al 30%).

A chi rivolgersi per una formazione certificata

Il Ministero dello Sviluppo economico (Mise) ha chiarito che la maggiorazione delle aliquote si applica solo nel caso in cui la formazione è erogata da soggetti qualificati esterni all’impresa:

  • i soggetti accreditati per la formazione finanziata presso la regione o la provincia autonoma in cui l’impresa ha sede legale o la sede operativa,
  • le università, pubbliche o private e le strutture a loro collegate,
  • i soggetti accreditati presso i Fondi interprofessionali,
  • quelli in possesso della certificazione di qualità ISO 9001 EA 37.

Ma il “bollino” di formatori - si legge su Il Sole 24 Ore - «ora viene concesso anche ai Competence center 4.0 e agli European digital innovation hub selezionati dalla Commissione europea».

Per poter ottenere il bonus, la durata minima della formazione, di base o specifica, deve essere di 24 ore, in aula o attraverso lo strumento dell’e-learning. In quest’ultimo caso, però, bisogna che siano assicurate specifiche modalità per controllare che la partecipazione ai corsi da parte dei dipendenti sia effettiva e continuativa. E per verificare, infine, i risultati raggiunti.

La consegna dell’attestato solo dopo test finale

Per accertare il livello di competenze, le imprese dovranno compilare un questionario standard, a disposizione su una piattaforma online, secondo modalità che saranno poi definite da un decreto del Mise. «Sulla base dei risultati del test e in funzione delle esigenze delle imprese - si legge ancora su Il Sole 24 Ore - il formatore stabilisce il contenuto e la durata delle attività formative di base e le specifiche del progetto, applicando moduli e sotto moduli sulle diverse tecnologie abilitanti 4.0». In ultimo, sarà obbligatorio sottoporsi, e superare, un test finale. Solo in quel momento il formatore rilascerà al dipendente un attestato che certifica l’acquisizione, o il consolidamento, delle competenze nelle tecnologie oggetto del corso.

Spese ammissibili

Le spese di formazione debbono riguardare attività di formazione rivolte al personale dipendente svolte per acquisire o consolidare le conoscenze delle tecnologie previste dal Piano nazionale Industria 4.0: big data e analisi dei dati, cloud e fog computing, cyber security, sistemi cyber- fisici, prototipazione rapida, sistemi di visualizzazione e realtà aumentata, robotica avanzata e collaborativa, interfaccia uomo macchina, manifattura additiva (o stampa tridimensionale), internet delle cose e delle macchine e integrazione digitale dei processi aziendali, applicate nei seguenti ambiti:

  • Vendita e marketing
  • Informatica e tecniche
  • Tecnologie di produzione
Spese non ammissibili

Sono escluse dall’agevolazione le spese di formazione ordinaria, o periodica, organizzata dall'impresa per conformarsi alla normativa vigente in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro, di protezione dell'ambiente e ad ogni altra normativa obbligatoria in materia di formazione.

Servizi correlati

Contributi a fondo perduto per la formazione 2022 - 2023

Con i contributi a fondo perduto messi a disposizione da Camera di Commercio di Varese per...
Scopri di più

Contributi Formazione 2022/2023: scegli i corsi finanziati per te e i tuoi dipendenti

Scegli di aggiornarti e di ridurre i costi con i contributi messi a disposizione dalla...
Scopri di più

Formazione finanziata FonArcom - Ambiti di formazione comune per Sistemi di Imprese

Il Consiglio di Amministrazione del Fondo FonARCom ha deliberato, nella seduta del 8...
Scopri di più

Bando Formare per Assumere

Con decreto n. 9190 del 6 luglio 2021, Regione Lombardia ha approvato il...
Scopri di più

Consulenza Formazione e Piani formativi aziendali

Artser, con la sua scuola di formazione Versione Beta , vanta una solida e pluriennale...
Scopri di più

Formazione finanziata con i Fondi interprofessionali

Con i Fondi interprofessionali le imprese possono finanziare la formazione in azienda e creare...
Scopri di più

Formazione finanziata Fondartigianato - Linee per la Formazione Continua

Promuovere, diffondere e finanziare la formazione continua per sostenere lo sviluppo...
Scopri di più

Taglia i costi della contabilità - OFFERTA LIMITATA

Se scegli di aderire a questa offerta limitata entro il 30 luglio 2021 potrai tagliare i...
Scopri di più

Bando Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale

Una delle prime misure del PNRR dedicate alle imprese, rappresenta un'importate...
Scopri di più

IPE - Imprese di Provata Eccellenza

IPE: Imprese di Provata Eccellenza. Scegli la formazione di eccellenza, qualifica il...
Scopri di più

BANDI, CONTRIBUTI, AGEVOLAZIONI E SERVIZI FINANZIARI
PER LA TUA IMPRESA

Ti aiutiamo a sviluppare il tuo progetto  individuando bandi,...
Scopri di più

InnovaUp - Percorsi di Innovazione digitale e green

Competitività, leadership tecnologica, incremento della competitività e sviluppo...
Scopri di più

Faberlab | Digital Innovation Hub

Faberlab accompagna le imprese nei processi di innovazione, favorendo la loro digitalizzazione...
Scopri di più

Apprendistato Professionalizzante Art. 44 D.Lgs. 81/2015

Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato che si...
Scopri di più