Canada, un paese strategico per l'export delle imprese italiane

 

L'International Business Staff a disposizione per l'analisi delle potenzialità di export nel mercato canadase

La stabilità del sistema politico ed economico, le condizioni del mercato del lavoro, di costo dei fattori di produzione e di accesso al credito, unitamente all’apprezzamento dei prodotti italiani e alla politica di apertura al commercio internazionale, rendono il Canada un paese strategico per le aziende italiane interessate ad accrescere le proprie esportazioni e ricercare partner d’affari.

L'Accordo CETA a vantaggio delle imprese italiane

Inoltre, l’accordo CETA, siglato tra Canada e UE, entrato in vigore nel 2017, è ora funzionante a pieno regime e ha già dimostrato di essere particolarmente vantaggioso per le imprese italiane: nel 2019, gli scambi totali tra Canada e Italia sono stati pari a 11,5 miliardi di dollari e l’Italia ha registrato un saldo commerciale positivo del 9,9%. Sebbene le esportazioni canadesi in Italia siano diminuite dell’1,7% dal 2018, le importazioni canadesi dall’Italia hanno registrato un aumento del 5%. Il digitale rappresenta il modo migliore per cogliere le opportunità offerte dalla ripresa degli scambi commerciali internazionali.

Nel 2020, le importazioni di beni italiani in Canada sono ammontate a 9 mld CAD, in diminuzione del 5,0% rispetto all’anno precedente, contro circa 3,7 mld CAD di esportazioni canadesi in Italia (fonte Statistics Canada). La bilancia commerciale è dunque favorevole all’Italia con un saldo positivo molto rilevante, nell’ordine dei 5,3 mld CAD. Dopo aver chiuso il 2019 con una crescita del 5%, anche il 2020 era iniziato in maniera positiva per il nostro Paese e l’aumento dell’export italiano in Canada nel primo bimestre 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente era stato dell’8,6%.

A causa della pandemia, si è registrato un rallentamento dei traffici commerciali, tuttavia quello italiano è stato il calo più moderato tra tutti i principali partner commerciali del Canada, dopo la Cina e la Corea del Sud.

I principali comparti che esportano in Canada

Tra i principali comparti dell'export italiano in Canada figurano macchinari, autoveicoli e mezzi di trasporto, bevande e alcolici (vino in particolare) e prodotti alimentari. In quest’ultimo settore l’Italia è il primo fornitore europeo del Canada (quarto a livello mondiale). Le importazioni dal Canada verso l’Italia riguardano principalmente prodotti minerari, prodotti chimici e macchinari.

Il Servizio Desk Canada di IBS Artser
 
Gli esperti dell'International Business Staff di Artser offrono alle imprese l’opportunità di un appuntamento personalizzato per capire le potenzialità dei prodotti nel mercato canadese. 
Una prima consulenza personalizzata permetterà di valutare se e come sviluppare un progetto di espansione commerciale. 
Per fissare un incontro gratuito e personalizzato con gli esperti del Desk Canada compilare il modulo indicando nella richiesta "Desk Canada".