Emissioni sostanze cancerogene: obbligo di relazione entro il 28 agosto 2021

 

Le emissioni di queste sostanze devono essere limitate o sostituite

Il D.lgs 102/2020, in vigore dal 28 agosto 2020, ha modificato il Testo Unico Ambientale introducendo nuove disposizioni relative alla prevenzione e alla limitazione delle emissioni in atmosfera e prevedendo variazioni al regime del rilascio delle autorizzazioni e relativi rinnovi.

Il comma 7-bis all’art. 271 dispone che le emissioni delle sostanze classificate come cancerogene o tossiche per la riproduzione o mutagene (H340, H350, H360) e delle sostanze di tossicità e cumulabilità particolarmente elevata, devono essere limitate nella maggior misura possibile dal punto di vista tecnico e dell’esercizio e devono essere sostituite non appena tecnicamente ed economicamente possibile nei cicli produttivi.

L'articolo 127 dispone che i gestori degli impianti esistenti con AUA (Autorizzazione Unica Ambientale) o autorizzazione ordinaria ex art. 269, debbano compilare e trasmettere entro il 28 agosto 2021, una relazione tecnica all'autorità competente dove si analizza:

  • la disponibilità di sostanze alternative,
  • i rischi connessi,
  • la fattibilità tecnica ed economica della sostituzione. 


La relazione dovrà essere trasmessa ogni 5 anni. In caso di modifica della classificazione di sostanze o miscele i gestori devono inoltre presentare, entro 3 anni dalla modifica, una nuova domanda di autorizzazione volta all’adeguamento alle nuove disposizioni accompagnata dalla relazione. 

Gli impianti autorizzati in via semplificata ("autorizzazioni in via generale") sono esonerati da questa prescrizione. 

Per redigere la relazione è necessario controllare le Schede di Sicurezza delle materie utilizzate nei soli processi produttivi che generano emissioni (punto 2, se contengono H340-H350-H360). Se non sono presenti non occorre compilare la relazione.

In caso contengano le sostanze cancerogene o tossiche, occorre quindi stabilire la significatività dell'emissione:

  • se la materia prima è utilizzata in un quantitativo inferiore a 10 Kg/anno non è significativa e quindi si compila una relazione semplificata. Se è maggiore occorre effettuare un'analisi o controllare quelle eseguite;
  • se l'emissione è superiore alle soglie, occorre compilare una relazione complessa in cui si stabilisce se la sostanza si può sostituire e la fattibilità tecnico-economica della sostituzione. 
    In base alla relazione gli enti preposti stabiliranno se aggiornare l'AUA con i risultati della relazione o intervenire con prescrizioni aggiuntive. 

Ricordiamo inoltre che il datore di lavoro ha l'obbligo di compilare e aggiornare il Registro dei lavoratori esposti agli agenti cancerogeni, per il tramite del Medico competente, al fine di adottare misure preventive e protettive per i lavoratori. 
 

Per ogni approfondimento o assistenza relativa a questi adempimenti sono a disposizione i professionisti del Servizio Ambiente, Sicurezza, Medicina del Lavoro di Artser.

Servizi correlati

Valutazione rischio chimico

La tutela dei lavoratori, in materia di rischio chimico, viene definita dal Testo Unico in...
Scopri di più

DVR - Documento di Valutazione dei Rischi

Il DVR , Documento di Valutazione dei Rischi  contiene i rischi e le misure preventive per...
Scopri di più

Gestione Rifiuti

La gestione dei rifiuti in Italia è disciplinata dalla Parte quarta del Testo Unico...
Scopri di più

Consulenza per la sicurezza in azienda

Ti sosteniamo e troviamo le soluzioni più adeguate, con continuità nel...
Scopri di più

RAEE - Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Sono RAEE le apparecchiature elettriche ed elettroniche di cui il possessore intenda disfarsi...
Scopri di più

Consulenza ambientale

Consulenza ambientale per le aziende - AIA, AUA, SCIA, Gestione rifiuti, Emissioni in...
Scopri di più

MUD - Modello Unico di Dichiarazione Ambientale

Il MUD (Modello Unico di Dichiarazione Ambientale) è la comunicazione che le imprese...
Scopri di più

OT23 (ex OT24)

L'Inail premia con uno "sconto" denominato " oscillazione per prevenzione...
Scopri di più

Emissioni in atmosfera

Ogni azienda per essere operativa è tenuta ad ottenere una preventiva autorizzazione per...
Scopri di più

CAIT - Centro Assistenza Impianti Termici

Il Servizio CAIT (Centro Assistenza Impianti Tecnici) offre alle imprese del settore Impianti...
Scopri di più

Certificazione F-Gas e gestione Banca Dati

La certificazione F-Gas o "Patentino Frigoristi" è un documento obbligatorio ...
Scopri di più

Contributi per investimenti innovativi per le imprese della provincia di Pavia

Con l’obiettivo di favorire la competitività delle imprese, la Camera di...
Scopri di più

Bando Nuova Impresa: domande di contributo entro il 20 dicembre 2021

Per favorire la ripresa e il rilancio dell’economia lombarda duramente colpita dalla...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani

Di seguito una selezione delle richieste di prodotti italiani pervenute dai partner commerciali...
Scopri di più

Investimenti per la ripresa: Bando Linea artigiani e Linea Aree interne

L'obiettivo degli interventi è sostenere le piccole e medie imprese lombarde che,...
Scopri di più