Rinnovo CCNL Area Legno - Lapidei Aziende Artigiane

 

Una sintesi delle principali novità introdotte dal rinnovo contrattuale

Lo scorso 3 maggio è stato sottoscritto l’accordo per il rinnovo contrattuale del CCNL per i dipendenti delle imprese artigiane e piccole e medie imprese dell’area legno e lapidei, scaduto il 31 dicembre 2018.

Si riporta di seguito una sintesi delle principali novità introdotte dal rinnovo contrattuale.

Incremento salariale dei minimi contrattuali

È previsto un aumento retributivo mensile a regime.

L’erogazione di tale incremento è prevista in due tranches:

  • la prima a partire dal 1° maggio 2022;
  • la seconda a partire dal 1° settembre 2022.
Una tantum per carenza contrattuale

A copertura del periodo di vacanza contrattuale, dal 1° gennaio 2019 al 30 aprile 2022, è stato concordato di erogare ai soli dipendenti in forza alla data di sottoscrizione, un importo forfettario, suddivisibile in quote mensili, o frazioni, in relazione alla durata del rapporto nel suddetto periodo, pari ad Euro 150.

L’importo “una tantum”, che sarà esclusa dalla base di calcolo del T.F.R., verrà erogato in due soluzioni:
1) la prima con la retribuzione del mese di luglio 2022;
2) la seconda con la retribuzione del mese di ottobre 2022.

L'importo forfettario sarà riconosciuto anche agli apprendisti in forza alla data di sottoscrizione, seppur riproporzionato nella misura del 70%, con le medesime decorrenze. Lo stesso importo sarà inoltre ridotto proporzionalmente in caso di part-time.

L’ “una tantum” è riconosciuta anche in caso di dimissioni o licenziamento.

Contribuzione alla bilateralità

In relazione alla contribuzione alla bilateralità viene recepito l’Accordo Interconfederale del 17 dicembre 2021con decorrenza 1° maggio 2022. Dalle competenze di maggio 2022, dunque, trova applicazione la contribuzione all’EBNA pari ad Euro 11,65 mensili, alla quale si aggiunge lo 0,60% (0,45% a carico del datore di lavoro e 0,15% a carico del lavoratore) dell’imponibile previdenziale per FSBA.

Comporto in presenza di malattie oncologiche e richiedenti terapia salvavita

l lavoratori dipendenti affetti da patologie oncologiche e richiedenti terapie salvavita avranno diritto ad un periodo di comporto di dodici mesi in un periodo di ventiquattro mesi. Per i suddetti, l’indennità sostitutiva della retribuzione netta di fatto prevista dal CCNL per un periodo massimo di 90 giorni, nei casi di malattia superiore a 180 giorni, viene elevata al 50%.

Formazione continua

Saranno riconosciute a ciascun lavoratore otto ore di formazione, da esercitare entro la scadenza del CCNL, ovvero il 31 dicembre 2022, per percorsi di alfabetizzazione digitale. I presenti dovranno essere svolti durante l’orario lavorativo.

Contratto a tempo determinato

A tale tipologia contrattuale è apposto un termine di durata del contratto di lavoro subordinato non eccedente i 36 mesi concluso per lo svolgimento di qualunque mansione e comprensivo di proroghe e rinnovi.

In aggiunta alle ipotesi di ricorso al contratto a tempo determinato, previste dal D.Lgs. 81/2015, i contratti stipulati fino al 30 settembre 2022 potranno avere una durata complessivamente superiore a 12 mesi, ma non eccedente i 24 mesi, anche per le seguenti condizioni:

  • punte di più intensa attività derivante da richieste di mercato;
  • incrementi di attività produttiva in dipendenza di commesse eccezionali;
  • esigenze di professionalità e specializzazioni diverse da quelle disponibili, sempre in relazione all’esecuzione di commesse particolari;
  • esigenze di collocazione nel mercato di diverse tipologie di prodotto non presenti nella normale produzione.

Ai contratti a tempo determinato non trovano applicazione le disposizioni normative che stabiliscono per il datore di lavoro l'obbligo di rispettare gli intervalli temporali tra un contratto a termine ed un altro. Viene convenuto che l'assenza di intervalli riguarda l'ipotesi di assunzioni a tempo determinato per la sostituzione di lavoratori assenti con diritto alla conservazione del posto. Inoltre, vengono introdotti nuovi limiti quantificavi per il ricorso al contratto a tempo determinato.

Stagionalità

In relazione alla particolarità dei settori rientranti nel campo di applicazione del presente CCNL, è stato concordato di considerare, quali attività stagionali, le attività produttive concentrate in periodi dell’anno e finalizzare a rispondere ad una intensificazione della domanda per ragioni collegate ad esigenze cicliche e alle variazioni climatiche o di approvvigionamento di materie prime.

Rispondono ai criteri sopra concordati, le seguenti realtà produttive:

  • fabbricazione e installazione di tende, zanzariere e schermature solari;
  • lavorazione di estrazione del sughero naturale;
  • fabbricazione di turaccioli comuni o da spumante;
  • fabbricazione di elementi di arredo ligneo per esterno/giardino.

Nell’arco dello stesso ciclo stagionale la durata complessiva massima è fissata in 5 mesi per singola azienda.

Servizi correlati

Consulenza legale e giuslavoristica

Gestire i cambiamenti e le trasformazioni aziendali comporta risvolti giuridico-legali sempre...
Scopri di più

Bando Formare per Assumere

Con decreto n. 9190 del 6 luglio 2021, Regione Lombardia ha approvato il...
Scopri di più

Sostieni la tua impresa #novitàlavoro

Migliorare la gestione del personale e riorganizzare il lavoro in azienda...
Scopri di più

Ricerca del personale

Riuscire a selezionare i collaboratori che siano in linea con le aspettative...
Scopri di più

Consulenza del lavoro

Affianchiamo i datori di lavoro nella scelta del giusto contratto di lavoro, per ridurre i...
Scopri di più

Formazione obbligatoria dipendenti CCNL Metalmeccanica Industria

Il CCNL Metalmeccanica Industria prevede che, per supportare lo sviluppo delle competenze...
Scopri di più

Assunzioni agevolate: gli incentivi disponibili

Scegliere la persona giusta al momento giusto, in azienda può fare la differenza. Non...
Scopri di più

Consulenza giuslavoristica e sindacale

Leggi, regolamenti, contratti cambiano in continuazione. Per gestire questa complessità,...
Scopri di più

Consulenza per la riorganizzazione aziendale

La riduzione dei costi per la tua azienda passa anche dalla gestione e dalla ...
Scopri di più

Apprendistato Professionalizzante Art. 44 D.Lgs. 81/2015

Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato che si...
Scopri di più

Consulenza per la sicurezza in azienda

Ti sosteniamo e troviamo le soluzioni più adeguate, con continuità nel...
Scopri di più

Valutazione rischio gestanti e lavoratrici madri

Rischio, prevenzione e tutela delle lavoratrici. La tutela delle lavoratrici madri e gestanti...
Scopri di più

Medicina del Lavoro

La medicina del lavoro per un’azienda è uno strumento determinante, che va...
Scopri di più

Smart working o lavoro agile

Lo  smart working o “lavoro agile”  è una maggiore ...
Scopri di più