Sicurezza in azienda e formazione: le modifiche al D.lgs 81/08

 

Rilevanti le novità sulla nomina, i compiti e la formazione del preposto

Numerose e rilevanti le novità in materia di formazione per sicurezza in azienda, introdotte dalla legge 215/2021, di conversione del Decerto 146/2021, il cosiddetto "Decreto Fiscale".

La legge ha infatti modificato alcuni aspetti del D.lgs 81/08, il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul lavoro, relativi a:

  • revisione dei contenuti formativi sulla sicurezza (figure interessate, contenuti, modalità di erogazione),
  • prove di verifica delle attività,
  • addestramento quale modalità efficace per la prevenzione degli infortuni,
  • nuova cadenza dell'aggiornamento dei corsi formativi che si preannuncia biennale.
Le modifiche in vigore entro il 30 giugno 2022

La maggior parte di queste previsioni entrerà in vigore contestualmente alla rivisitazione e modifica degli Accordi attuativi del D.lgs. 81/2008, entro il 30 giugno 2022.

Entro questa data infatti la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano adotterà un Accordo nel quale provvederà all'accorpamento, rivisitazione e modifica degli Accordi attuativi in materia di formazione in modo da individuare:

  • la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione obbligatoria a carico del datore di lavoro;
  • le modalità della verifica finale di apprendimento obbligatoria per i discenti di tutti i percorsi formativi e di aggiornamento obbligatori in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di quelle delle verifiche di efficacia della formazione durante lo svolgimento della prestazione lavorativa.
Le novità sull'addestramento: prova pratica, esercitazione, tracciamento

Nella legge 215/2021 viene precisato che l’addestramento consiste nella prova pratica per l’uso corretto e in sicurezza di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale e si prevede l’esercitazione estesa alle procedure di lavoro in sicurezza.

La legge ha introdotto questa precisazione all’interno dell’articolo 37 comma 5 del D.lgs 81/08, che già prevedeva che l’addestramento viene effettuato da persona esperta e sul luogo di lavoro: “L’addestramento consiste nella prova pratica, per l’uso corretto e in sicurezza di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale; l’addestramento consiste, inoltre, nell’esercitazione applicata, per le procedure di lavoro in sicurezza. Gli interventi di addestramento effettuati devono essere tracciati in apposito registro anche informatizzato”.

Ricordiamo che questa previsione si aggiunge a quella già contenuta nell’art. 2 del D.lgs 81/08 che definisce l’addestramento come il “complesso delle attività dirette a fare apprendere ai lavoratori l’uso corretto di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale, e le procedure di lavoro”.

Obbligo del datore di lavoro di individuare il preposto e sua formazione in presenza

Tra le novità e le modifiche introdotte dalla legge 2015/2021, anche l’obbligo per il datore di lavoro di individuare il preposto o i preposti per l'effettuazione delle attività di vigilanza stabilite dall’art. 19 del Testo Unico. Si dispone inoltre una stretta sulla cadenza della formazione di aggiornamento per i preposti che dovrà ora avvenire ogni 2 anni e tutte le attività formative a loro riferite dovranno svolgersi in presenza.

All’articolo 37 del D.lgs 81/2008 viene infatti introdotto il nuovo comma 7-ter: “Per assicurare l'adeguatezza e la specificità della formazione nonché l'aggiornamento periodico dei preposti ai sensi del comma 7, le relative attività formative devono essere svolte interamente con modalità in presenza e devono essere ripetute, con cadenza almeno biennale e comunque ogni qualvolta ciò sia reso necessario in ragione dell'evoluzione dei rischi o all'insorgenza di nuovi rischi”.



Per quanto riguarda i corsi di formazione base e aggiornamento dei preposti, in attesa di introdurre le modifiche previste dalla legge che diventeranno operative entro il 30 giugno 2022 con gli Accordi Stato-Regioni, il Servizio Formazione Artser ricorda che è possibile iscriversi ai corsi base e aggiornamento già programmati:

- Corso aggiornamento online - Preposto nel sistema aziendale di prevenzione
Contattaci per ogni informazione
 

Servizi correlati

Bando Formare per Assumere

Con decreto n. 9190 del 6 luglio 2021, Regione Lombardia ha approvato il...
Scopri di più

DPI - Dispositivi di Protezione Individuale

I DPI, Dispositivi di Protezione Individuale, sono tutte quelle attrezzature o...
Scopri di più

Apprendistato Professionalizzante Art. 44 D.Lgs. 81/2015

Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato che si...
Scopri di più

Consulenza per la sicurezza in azienda

Ti sosteniamo e troviamo le soluzioni più adeguate, con continuità nel...
Scopri di più

DVR - Documento di Valutazione dei Rischi

Il DVR , Documento di Valutazione dei Rischi  contiene i rischi e le misure preventive per...
Scopri di più

OT23 (ex OT24)

L'Inail premia con uno "sconto" denominato " oscillazione per prevenzione...
Scopri di più

Sicurezza nei luoghi di lavoro: prevenire i rischi

I sistemi di  prevenzione , le  buone prassi  e la  gestione dei potenziali...
Scopri di più

Certificazione UNI EN ISO 45001

La Certificazione UNI EN ISO 45001:2018 “Sistemi di gestione per la salute e...
Scopri di più

RSPP (responsabile servizio prevenzione protezione)

L’RSPP è una figura di estrema importanza che deve essere nominata dal Datore di...
Scopri di più

Formazione finanziata Fondartigianato - Linee per la Formazione Continua

Promuovere, diffondere e finanziare la formazione continua per sostenere lo sviluppo...
Scopri di più

IPE - Imprese di Provata Eccellenza

IPE: Imprese di Provata Eccellenza. Scegli la formazione di eccellenza, qualifica il...
Scopri di più

Valutazione rischio chimico

La tutela dei lavoratori, in materia di rischio chimico, viene definita dal Testo Unico in...
Scopri di più

Verifica periodica dell’Impianto di Messa a Terra e denuncia all'INAIL

CIVA: il nuovo portale telematico dell’INAIL per gli impianti, attrezzature ed apparecchi...
Scopri di più

Marcatura CE e direttiva macchine

Il bisogno di innovare strumenti e macchinari per rispondere alle richieste del sistema...
Scopri di più