Agenti chimici: nuovi valori limite di esposizione professionale

 

Aggiornati i valori di esposizione professionale previsti dal D.lgs 81/08

Dal 28 giugno 2021 è in vigore l’aggiornamento dei valori limite di esposizione professionale per gli agenti chimici previsti dal D.lgs 81/2008 (Dm 18 maggio 2021 - Direttive 98/24/Ce e 2019/1831/Ue) sostituendo l'allegato XXXVIII.

Nelle motivazioni dell’aggiornamento si indica che i valori limite indicativi di esposizione professionale "sono fondati su criteri di natura sanitaria a partire dai dati scientifici più recenti disponibili e sono adottati dalla Commissione tenendo conto della disponibilità di tecniche di misurazione. Essi costituiscono valori soglia di esposizione al di sotto dei quali non sono previsti, in genere, effetti negativi per un determinato agente chimico dopo un'esposizione, di breve durata o giornaliera, nell'arco della vita lavorativa. Essi rappresentano obiettivi dell'UE elaborati per aiutare i datori di lavoro a determinare e valutare i rischi e a mettere in atto misure di prevenzione e di protezione in conformità alla direttiva 98/24/CE".

Il valore limite di esposizione agli agenti chimici che, pur non essendo classificabili come pericolosi, comportano un rischio per i lavoratori, è riferito al limite della concentrazione media ponderata nel tempo (sulle 8 ore o 15 minuti) di un agente chimico nell'aria all'interno della zona di respirazione di un lavoratore in relazione ad un determinato periodo di riferimento.

Contattaci: i nostri esperti si occuperanno della prevenzione, identificazione del rischio e tutela dei lavoratori.
 

Servizi correlati

Servizi e consulenze per impiantisti termoidraulici

L'attività dell’impiantista è ricca di stimoli e cambiamenti in un...
Scopri di più

Tutti i corsi di formazione

Mettiamo a tua disposizione  strumenti e metodologie innovative , per garantire i ...
Scopri di più