Decreto Legge n. 21/2022: le novità in materia di lavoro

 

Pubblicato il Decreto per per contrastare gli attuali effetti economici e umanitari della crisi ucraina

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 21 marzo 2022, il Decreto Legge n. 21/2022, cosiddetto "Decreto Ucraina", adottato per contrastare gli attuali effetti economici e umanitari della crisi ucraina, contenente misure e importanti novità per il lavoro.

Le novità di maggiore interesse per i datori di lavoro.

Buoni carburante

Esclusivamente per l’anno 2022, viene introdotta la possibilità per i datori di lavoro privati di erogare 200,00 Euro, per ogni lavoratore dipendente, sottoforma di buoni carburante.

Tali buoni, per espressa previsione del Decreto, non concorrono alla formazione del reddito del dipendente ai sensi dell’articolo 51, comma 3, del TUIR.

Il limite di Euro 200, dedicato appositamente ai buoni carburante, si aggiunge alla franchigia di esenzione annuale prevista dalla richiamata disposizione del TUIR pari ad Euro 258,23.

Pertanto, il dipendente già beneficiario di un benefit individuale (quale l’auto aziendale concessa ad uso promiscuo) avrà a disposizione un ulteriore limite di esenzione dedicato esclusivamente ai buoni carburante per il valore annuo di Euro 200 complessivi.

Invece, ai lavoratori per i quali non siano in atto altre concessioni di benefit, sarà possibile corrispondere più buoni carburante fino alla soglia complessiva annua di Euro 458,23 (Euro 258,23, a cui aggiungere l’ulteriore importo di Euro 200 previsto dal Decreto), senza che tale erogazione sia imponibile ai fini previdenziali e fiscali.

Trattamenti di integrazione salariale

Al fine di aiutare le imprese a fronteggiare situazioni di particolari difficoltà legate all’aumento dei prezzi dell’energia, solamente nelle ipotesi in cui siano stati esauriti i limiti di durata dei trattamenti previsti dal D.Lgs. 148/2015, è previsto:

  • per le imprese industriali e delle costruzioni rientranti nel campo di applicazione della CIG, un ulteriore trattamento ordinario di integrazione salariale per un massimo di 26 settimane fruibili fino al 31 dicembre 2022;
  • per i datori di lavoro rientranti nel campo di applicazione del FIS o dei fondi di solidarietà bilaterali, con meno di 15 dipendenti e identificati con uno dei codici Ateco di cui all’Allegato I del Decreto (turismo, ristorazione, attività ricreative) un ulteriore trattamento di integrazione salariale per un massimo di 8 settimane, fruibili fino al 31 dicembre 2022.

Inoltre, a decorrere dal 22 marzo e fino al 31 maggio 2022, i datori di lavoro di cui ai codici Ateco indicati nell’Allegato A del Decreto (ovverosia dei settori industriali: siderurgia, legno, ceramica, automotive, agroindustria), che sospendono o riducono l’attività lavorativa ricorrendo all’utilizzo dei trattamenti di integrazione salariale, sono esonerati dal pagamento del contributo addizionale.

Agevolazioni contributive per le imprese

Viene estesa la platea dei lavoratori beneficiari dello sgravio contributivo previsto dalla Legge di Bilancio 2022 (art. 1, c. 119, L. 234/2021).

In particolare, è previsto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali (pari al 100% per 36 mesi, nel limite di 6.000 euro annui), per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato di lavoratori licenziati nei sei mesi precedenti per riduzione di personale da imprese per le quali è attivo un tavolo di confronto per la gestione della crisi aziendale preso il Mise o lavoratori impiegati in rami di azienda oggetto di trasferimento da parte delle suddette imprese.

Servizi correlati

Apprendistato Professionalizzante Art. 44 D.Lgs. 81/2015

Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato che si...
Scopri di più

Ricerca del personale

Riuscire a selezionare i collaboratori che siano in linea con le aspettative...
Scopri di più

Taglia i costi della contabilità - OFFERTA LIMITATA

Se scegli di aderire a questa offerta limitata entro il 30 luglio 2021 potrai tagliare i...
Scopri di più

Sostieni la tua impresa #novitàlavoro

Migliorare la gestione del personale e riorganizzare il lavoro in azienda...
Scopri di più

Consulenza per la sicurezza in azienda

Ti sosteniamo e troviamo le soluzioni più adeguate, con continuità nel...
Scopri di più

Valutazione rischio gestanti e lavoratrici madri

Rischio, prevenzione e tutela delle lavoratrici. La tutela delle lavoratrici madri e gestanti...
Scopri di più

Medicina del Lavoro

La medicina del lavoro per un’azienda è uno strumento determinante, che va...
Scopri di più

Consulenza gestionale

Seguiamo l’azienda in ogni suo passo per definire le aree di forza, consigliarla su...
Scopri di più

Consulenza del lavoro

Affianchiamo i datori di lavoro nella scelta del giusto contratto di lavoro, per ridurre i...
Scopri di più

Consulenza fiscale

Commercialisti, consulenti e professionisti nella gestione tributaria e fiscale, a disposizione...
Scopri di più

Fatturazione Elettronica - MYeBox

Fatturazione elettronica , uno strumento innovativo per la gestione dei corrispettivi...
Scopri di più

Paghe Online - MYeBox

La soluzione smart per l’amministrazione del personale. I cedolini paghe dei tuoi...
Scopri di più

Assunzioni agevolate: gli incentivi disponibili

Scegliere la persona giusta al momento giusto, in azienda può fare la differenza. Non...
Scopri di più

Regimi contabili

Il regime contabile di un’impresa, lavoratore autonomo o professionista, può...
Scopri di più