Proroga dello stato di emergenza fino al 31 marzo 2022: le novità in materia di lavoro

 

Smart working, congedi parentali, lavoratori fragili, green pass

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 282 del 24 dicembre 2021, il Decreto Legge n. 221 che proroga lo stato di emergenza nazionale e le misure per il contenimento dell'epidemia da COVID-19 fino al 31 marzo 2022.

Di seguito si riepilogano le novità in materia di lavoro del Decreto Legge 221/2021.

Smart working semplificato

Fino al 31 marzo 2022 è prorogata la possibilità per i datori di lavoro di ricorrere al cosiddetto smart working semplificato, ovvero la possibilità di avviare o proseguire il lavoro agile da remoto anche in assenza di accordi sindacali o individuali, in deroga a quanto previsto dal protocollo Nazionale sul lavoro in modalità agile sottoscritto lo scorso 7 dicembre 2021.

Permane l’obbligo per il datore di lavoro di effettuare la comunicazione di smart working al Ministero del Lavoro con la procedura massiva agevolata in uso.

Congedi parentali per lavoratori dipendenti

Vengono prorogati, sempre fino al 31 marzo 2022, i congedi parentali straordinari per i lavoratori dipendenti genitori di figli conviventi minori, di cui all’art. 9 del Decreto Legge 146/2021.

In particolare, il congedo è riconosciuto per i lavoratori genitori:

  • di minori di 14 anni, in caso di sospensione dell’attività didattica o educativa del figlio per tutta o in parte la durata dell’infezione o per l'intera durata della quarantena disposta dalle autorità competenti;
  • di figli con disabilità “a prescindere dall'età del figlio, per la durata dell'infezione da SARSCoV-2 del figlio, nonché per la durata della quarantena del figlio.”

Il congedo può essere fruito in forma giornaliera od oraria con il riconoscimento di un'indennità a carico dell’INPS pari al 50% della retribuzione in godimento, con copertura da contribuzione figurativa.

In caso di figli di età compresa fra 14 e 16 anni il lavoratore avrà diritto di astenersi dal lavoro senza corresponsione di retribuzione o indennità, ma con riconoscimento di contribuzione figurativa e diritto alla conservazione del posto di lavoro.

Lavoratori fragili

Prorogato il diritto per i lavoratori fragili al lavoro agile e di svolgere attività formative da remoto, nonché di essere adibiti ad una diversa mansione, purché rientrante nella medesima categoria di inquadramento come definita dai contratti collettivi di riferimento.

Quanto precede viene riconosciuto non oltre il 28 febbraio 2022 ai cosiddetti lavoratori fragili, ossia i dipendenti pubblici e privati in possesso:

  • di certificazione rilasciata dai competenti organi medico-legali, attestante una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di terapie salvavita,
  • nonché del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità (art. 3, comma 3, Legge n. 104/1992).

Il Decreto Legge 221/2021, precisa inoltre che, entro 30 giorni dalla pubblicazione dello stesso, con Decreto del Ministro della Salute, di concerto con i Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali e per la Pubblica Amministrazione, "sono individuate le patologie croniche con scarso compenso clinico e con particolare connotazione di gravità, in presenza delle quali, fino al 28 febbraio 2022, la prestazione lavorativa è normalmente svolta, secondo la disciplina definita nei Contratti Collettivi, ove presente, in modalità agile, anche attraverso l'adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti vigenti, e specifiche attività di formazione professionale sono svolte da remoto".

Green Pass sui luoghi di lavoro

Tra le novità introdotte si segnala, infine, la proroga al 31 marzo 2022 dell'obbligo per tutti i lavoratori del settore pubblico e privato di possedere ed esibire, su richiesta, la certificazione verde COVID-19 ai fini dell'accesso ai luoghi di lavoro.

Servizi correlati

Ricerca del personale

Riuscire a selezionare i collaboratori che siano in linea con le aspettative...
Scopri di più

Sostieni la tua impresa #novitàlavoro

Migliorare la gestione del personale e riorganizzare il lavoro in azienda...
Scopri di più

Consulenza del lavoro

Affianchiamo i datori di lavoro nella scelta del giusto contratto di lavoro, per ridurre i...
Scopri di più

Assunzioni agevolate: gli incentivi disponibili

Scegliere la persona giusta al momento giusto, in azienda può fare la differenza. Non...
Scopri di più

Consulenza per la riorganizzazione aziendale

La riduzione dei costi per la tua azienda passa anche dalla gestione e dalla ...
Scopri di più

Consulenza legale e giuslavoristica

Gestire i cambiamenti e le trasformazioni aziendali comporta risvolti giuridico-legali sempre...
Scopri di più

Apprendistato Professionalizzante Art. 44 D.Lgs. 81/2015

Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato che si...
Scopri di più

Paghe Online - MYeBox

La soluzione smart per l’amministrazione del personale. I cedolini paghe dei tuoi...
Scopri di più

Consulenza giuslavoristica e sindacale

Leggi, regolamenti, contratti cambiano in continuazione. Per gestire questa complessità,...
Scopri di più

Consulenza per la sicurezza in azienda

Ti sosteniamo e troviamo le soluzioni più adeguate, con continuità nel...
Scopri di più

Valutazione rischio gestanti e lavoratrici madri

Rischio, prevenzione e tutela delle lavoratrici. La tutela delle lavoratrici madri e gestanti...
Scopri di più

Medicina del Lavoro

La medicina del lavoro per un’azienda è uno strumento determinante, che va...
Scopri di più

Smart working o lavoro agile

Lo  smart working o “lavoro agile”  è una maggiore ...
Scopri di più

Formazione obbligatoria dipendenti CCNL Metalmeccanica Industria

Il CCNL Metalmeccanica Industria prevede che, per supportare lo sviluppo delle competenze...
Scopri di più

Formazione finanziata con i Fondi interprofessionali

Con i Fondi interprofessionali le imprese possono finanziare la formazione in azienda e creare...
Scopri di più