Fondo di Garanzia per le PMI

Concessione di garanzia pubblica che si affianca alle garanzie reali portate dalle imprese

Il Fondo di Garanzia per le PMI è uno strumento istituito con Legge n. 662/96 (art. 2, comma 100, lettera a) e operativo dal 2000.

La finalità del Fondo di Garanzia è favorire l’accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese mediante la concessione di una garanzia pubblica che si affianca e spesso si sostituisce alle garanzie reali portate dalle imprese.

Grazie al Fondo l’impresa ha la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive (e quindi senza costi di fidejussioni o polizze assicurative) sugli importi garantiti dal Fondo, che non offre comunque contributi in denaro.

La percentuale di garanzia è pari all’80% (60% se operazione finalizzata a consolidamento passività a breve stesso istituto).

Importo massimo garantito non superiore a euro 2.500.000 di cui 1.500.000 a breve termine.

 

 

BENEFICIARI

Possono beneficiare del Fondo le PMI e i consorzi iscritti nel Registro delle Imprese. In caso di professionisti, questi devono essere iscritti agli ordini professionali o aderire alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo economico ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 e in possesso dell’attestazione rilasciata ai sensi della medesima legge n. 4 del 2013.

Sono ammissibili tutti i soggetti beneficiari finali che svolgono una qualsiasi attività economica, ad eccezione di quelle rientranti nelle sezioni riportate nelle Disposizioni operative del Fondo stesso.

Le imprese inoltre:

  • devono essere valutate economicamente e finanziariamente sane dal Gestore - MCC sulla base dei criteri contenuti nella Parte VI delle Disposizioni operative;
  • non devono aver ricevuto e successivamente non rimborsato o depositato in un conto bloccato aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea.
OPERAZIONI FINANZIARIE AMMISSIBILI

Sono ammissibili alla garanzia diretta o controgaranzia le operazioni finanziarie direttamente finalizzate all’attività d’impresa, secondo modalità e criteri specifici stabiliti nelle disposizioni operative del Fondo, ad esempio:

  • a) le operazioni di durata non inferiore a 36 mesi;
  • b) le operazioni di anticipazione dei crediti verso la P.A.;
  • c) le operazioni sul capitale di rischio;
  • d) le operazioni di consolidamento delle passività a breve termine su stessa banca o gruppo bancario di qualsiasi durata;
  • e) le operazioni Nuova Sabatini;
  • f) altre operazioni finanziarie.

Nell’ambito delle operazioni di durata non inferiore a 36 mesi e delle altre operazioni finanziarie, sono ammissibili (a titolo esemplificativo e non esaustivo):

  • le operazioni di liquidità, finalizzate, ad esempio, al pagamento dei fornitori, al pagamento per le spese per il personale ecc.;
  • le operazioni di consolidamento delle passività a breve termine accordate da un soggetto finanziatore diverso nonché appartenente ad un diverso gruppo bancario, rispetto a quello che ha erogato i prestiti oggetto di consolidamento;
  • le operazioni di rinegoziazione dei debiti a medio/lungo termine, ossia le operazioni finalizzate alla modifica dei piani di rimborso attraverso l’allungamento della durata, la rimodulazione delle quote capitale e/o l’applicazione di un tasso d’interesse inferiore, a cui sia connessa una nuova delibera di concessione del soggetto richiedente ed una nuova erogazione;
  • le operazioni di fideiussione strettamente connesse all’attività “caratteristica” dell’impresa e aventi ad oggetto un obbligo di pagamento del soggetto beneficiario finale (a titolo esemplificativo e non esaustivo, fideiussioni a garanzia di pagamento forniture, di canoni di locazione, ecc.).
  • le operazioni di sottoscrizione di cambiale finanziaria;
  • le operazioni a fronte di investimento;
  • i prestiti partecipativi;
  • i Finanziamenti a medio/lungo termine.
COPERTURA E IMPORTO MASSIMO GARANTITO

La percentuale di garanzia è pari all’80% (60% se operazione finalizzata a consolidamento passività a breve stesso istituto). Importo massimo garantito non superiore a Euro 2.500.000,00 di cui 1.500.000,00 a breve termine.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

I soggetti in possesso dei requisiti per presentare le domande di ammissione possono richiedere l'assegnazione di account per l'utilizzo del Portale del Fondo di Garanzia.

I soggetti in possesso dei requisiti per presentare le domande di ammissione possono richiedere l'assegnazione di account per l'utilizzo del Portale del Fondo.

Possono richiedere le credenziali i soggetti abilitati a presentare le domande di garanzia:

  • per la garanzia diretta, banche, intermediari 106, SFIS, Gestori (tra cui SGR, SICAV, SICAF, GEFIA), operatori di microcredito e imprese di assicurazioni;
  • per la riassicurazione, i soggetti garanti (confidi e altri intermediari).

Per approfondimenti: 

Per ulteriori informazioni e accompagnamento alla presentazione della domanda
 

Servizi correlati

Tutti i bandi e i contributi

Hai intenzione di  investire in sviluppo, innovazione, internazionalizzazione  e...
Scopri di più

Credito agevolato e contributi

Assistiamo le imprese ad  accedere alle agevolazioni  al credito e ai bandi previsti...
Scopri di più

Bando Formare per Assumere

Con decreto n. 9190 del 6 luglio 2021, Regione Lombardia ha approvato il...
Scopri di più

Beni strumentali - Nuova Sabatini

Con la misura Beni Strumentali le micro, piccole e medie imprese di  tutti i settori...
Scopri di più

Bando Brevetti 2021

Il Bando sostiene le micro, piccole e medie imprese (MPMI) lombarde, ivi compresi i liberi...
Scopri di più

Contributi a fondo perduto per le imprese del Comune di Gallarate

Il Comune di Gallarate sostiene con un contributo economico a fondo perduto, le attività...
Scopri di più

Contributi a fondo perduto per le imprese del Comune di Busto Arsizio

Il Comune di Busto Arsizio ha approvato due bandi per offrire un  contributo a fondo...
Scopri di più

Bando Brevetti +

Dare un valore ai propri brevetti e sfruttarne le potenzialità economiche  sul...
Scopri di più

Bando FAIcredito Rilancio 2021

Il sostegno consiste in contributi per l’abbattimento del tasso di interesse applicato ai...
Scopri di più

Contributi a fondo perduto per le imprese del Distretto del Commercio di Tradate

Regione Lombardia e il Comune di Tradate hanno riaperto il bando per richiedere il contributo...
Scopri di più

Bando Economia Circolare

Favorire la transizione delle piccole e medie imprese lombarde verso un modello di economia...
Scopri di più

Bando Voucher I4.0

Sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e soggetti altamente qualificati nel...
Scopri di più

Contributi a fondo perduto per le imprese del Comune di Varese

Il Comune di Varese e Regione Lombardia sostengono, con un  contributo a fondo...
Scopri di più

Credito Ora: abbattimento del tasso di interesse per liquidità

Le piccole e medie imprese del settore della ristorazione possono richiedere...
Scopri di più