Cerca:
Home patronato inapa Pensioni ai superstiti

Pensioni ai superstiti

Il Patronato Inapa, predispone tutte le pratiche per l’ottenimento della pensione ai superstiti che può essere:

  • di reversibilità se il defunto è già titolare di pensione (vecchiaia, inabilità, anzianità);
  • indiretta se il defunto alla data del decesso ha i vecchi requisiti di assicurazione e contribuzione di almeno 15 anni.

A chi spetta la pensione

La pensione spetta:

  • al coniuge;
  • ai figli che rientrano in una delle seguenti condizioni:
    • minori di 18 anni
    • studenti di scuola media o professionale di età compresa tra i 18 e i 21 anni, a carico del genitore e che non svolgano attività lavorativa;
    • studenti universitari per tutta la durata del corso legale di laurea e comunque non oltre i 26 anni, a carico del genitore e che non svolgano attività lavorativa(nei limiti della durata delo corso legale di laurea);
    • inabili di qualunque età e a carico del genitore.

In particolari situazioni hanno diritto alla pensione anche i genitori e fratelli del defunto.

Nel caso in cui non sussista il diritto alla pensione di reversibilità, al coniuge superstite, o, in mancanza ai figli minori, studenti o inabili, spetta un’indennità “una tantum” in proporzione all’entità dei contributi versati a favore del defunto purché nei cinque anni antecedenti la data di morte risulti versato almeno un anno di contribuzione(52 contributi settimanali).

La misura della pensione

La misura della pensione del superstite di assicurato o di pensionato è pari al:

60% al coniuge
70% al figlio minore, studente o inabile, unico superstite
20% per ciascun figlio se ha diritto anche il coniuge
40% per ciascun figlio in assenza di coniuge avente diritto
15% per ciascuno se viene liquidata a genitori o fratelli e sorelle

La riforma delle pensioni ha apportato delle novità in regime di cumulo: infatti se il pensionato possiede altri redditi la pensione ai superstiti viene così ridotta.

ANNO   LIMITE REDDITO ANNUO   MISURA DELLA PENSIONE  
2017 fino a 19.573,71 euro intera
da 19.573,71 a 26.098,28 euro ridotta del 25%
da 26.098,28 a  32.622,85 euro ridotta del 40%
oltre 32.622,85 ridotta del 50%

La pensione decorre dal mese successivo alla morte dell’assicurato o del pensionato, indipendentemente dalla data di presentazione della domanda.

Per informazioni

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai consulenti pensionistici e previdenziali nelle nostre sedi.

TORNA SU