Cerca:
Home Speciale Scenari di futuro

Speciale Scenari di futuro

664x200_riorganiz-imprese

Vogliamo far ripartire l’economia e vogliamo farlo con il passo giusto, cercando di trarre lezioni positive da un momento di enorme difficoltà e provando a capire come modificare noi stessi e il nostro modo di fare impresa. Non saremo mai più come prima, ed è vero. Saremo diversi, ma come saremo? Quale futuro dovremo affrontare? Le imprese vogliono e devono sapere, perché è da loro che passeranno le chance di benessere di questo Paese. Per questo Confartigianato Imprese Varese pubblica qui contributi, opinioni e suggerimenti di esperti finalizzati ad accompagnarci nel mondo nuovo che tutti dobbiamo imparare a conoscere sin da ora

Dialoghi in diretta, venerdì parliamo della comunicazione giusta per ripartire

L’appuntamento si rinnova venerdì 17 aprile dalle 11 alle 12 circa con nuovi ospiti e un nuovo tema: “Comunicare per ripartire: modalità e strumenti per le imprese”. D’altronde, mai come in questa circostanza la comunicazione si rivela un’arma potentissima a disposizione degli imprenditori che vogliono essere al fianco di clienti e fornitori anche nella durissima fase del lockdown

Scenari di futuro/1: «Ripartiremo con professionalità nuove per dare più valore all’economia»

Vogliamo ricominciare e vogliamo farlo con il passo giusto, cercando di trarre lezioni positive da un momento di enorme difficoltà e provando a capire come modificare noi stessi e il nostro modo di fare impresa. Non saremo mai più come prima, lo diciamo da giorni, ed è proprio vero. Saremo diversi, ma come saremo? Inizia da oggi una rassegna di interviste ad esperti multisettoriali: vi accompagniamo nel mondo che verrà

Perdite del 30% in un mese: dovremo ripartire da tecnologia e supply chain

Abbiamo chiesto a Luca Solari, professore ordinario di Organizzazione aziendale all’Università degli Studi di Milano, una valutazione su ciò che dovranno affrontare le imprese nel prossimo futuro e quali saranno le sfide aperte nella prima delle puntate dedicate agli approfondimenti sull’economia del dopo-crisi

Una “piazza” online e l’ascolto dei territori, il 2019 sarà l’anno delle azioni per lo sviluppo

Questo studio si propone di essere un acceleratore di vasi comunicanti e un enzima per la creazione di una comunità in grado di condividere la consapevolezza di ciò che siamo e la costruzione di ciò che vogliamo e dobbiamo diventare per affrontare con sguardo univoco le sfide della specializzazione, della sostenibilità, dell’attrattività e della relazione con la città metropolitana, il Canton Ticino, le province limitrofe e l’Europa

TORNA SU